Utente 507XXX
Salve, sono un ragazzo di 22 anni e 3 settimane fa nell’alzare una cassetta di acqua ho sentito una fitta alla schiena e un dolore alla zona scrotale.

Era una situazione già successa 2 anni fa che aveva portato a scoprire un varicocele poi passato con 10 giorni di Flogema.

Ora, nonostante la situazione identica, noto che dopo la prima settimana il mio testicolo (sinistro) ha assunto una posizione più mobile rispetto al destro: quando lo scotro è totalmente rilassato è decisamente orizzontale, quando invece è contratto decisamente più verticale: in ogni caso diversa.

Vado dal mio andrologo il quale, dopo ecografia ed esami vari, mi dice che ho un varicocele più forte di quello di due anni fa. Mi prescrive 3 mesi di flogema vene ed ha detto di aggiornarci dopo questo tempo. Faccio 7 giorni di cura ma il fastidio (pesantezza, sensibilità al tocco, difficoltà a stare troppo fermo e seduto) non passa molto.

Decido di fare una camminata e da quel momento inizio a stare meglio: capisco che più cammino più sento che il senso di pensatezza sparisce.

La domanda è: a breve dovrò partire per un viaggio di quasi un mese fuori paese, questa posizione orizzontale mi deve far pensare a qualcosa di molto più pericoloso(presunta-mezza-intermittenza torsione o altre cose di cui potrei aver paura) invece del varicocele diagnosticatomi oppure ci sono dei casi di correlazione tra varicocele e mobilità del testicolo tendente all’orizzontalità?

Si, è più sotto quello sx rispetto a quello destro ma ciò che mi preoccupa è la posizione che, quando molto rilassato, tende ad assumere verso l’orizzontalità, posizione che prima non aveva mai avuto ma che si è originata qualche giorno quel evento della casetta di acqua.

L’andrologo mi ha detto di fare lo spermiogramma alla fine della cura di flogema vene. In ogni caso, se anche lo facessi oggi, non aiuterebbe a discernere tra un normale varicocele ed un presunto inizio di torsione in quanto porterebbero entrambi lo stesso risultato (?) È solo una mia considerazione.

Grazie per le eventuali risposte.

[#1] dopo  
Dr. Mauro Seveso

40% attività
16% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
BASIGLIO (MI)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente
Il posizionamento orizzontale del testicolo all'interno della sacca scrotale fa pensare ad un problema di iper mobilità testicolare.
Questo disturbo si manifesta proprio in relazione a cambiamenti di posizione o attività fisiche.
Il varicocele deve essere comunque approfondito mediante esecuzione di uno spermiogramma per verificare la presenza di una alterazione della fertilità a causa del varicocele stesso. Per quanto riguarda la posizione anomala del testicolo, valuterei attentamente la possibilità di eseguire un intervento di orchidofissazione allo scopo di rimuovere il disturbo a ed eliminare il rischio di una torsione
Cordiali saluti
Dott. Mauro Seveso