Utente 514XXX
Buongiorno,

Ho 36 anni, pratico regolarmente attività sportiva (calcio) circa due volte a settimana, e non fumo da circa 10 anni.

Negli ultimi giorni mi sono accorto di avere una protuberanza, una specie di nodulo direi, piccola ma dura avvertibile al tatto, nella parte alta del testicolo sinistro. Diciamo che sembra posizionarsi sul testicolo tra esso e l’epididimo. La stessa non è avvertibile sull’altro testicolo.

Essendo di tendenza un po’ ipocondriaco, ho deciso di non passare dal medico di base e prenotare direttamente una visita dall’urologo.

Al di là di questo, vorrei sapere se è possibile avere un parere e se durante questa visita sarà opportuno segnalare particolari che magari al momento mi sfuggono.

Grazie,
cordialità.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

all'andrologo od urologo dovrà semplicemente dire quello che qui a scritto, lui, dopo attenta valutazione clinica diretta e relativa ecografia saprà darle una corretta e precisa indicazione diagnostica.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica diretta rappresenta il solo strumento per poterle dare poi eventualmente, quando possibile, un’indicazione clinica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#2] dopo  
Utente 514XXX

Intanto la ringrazio per la risposta.

Sicuramente la aggiornerò non appena sarà conclusa la visita e reltiva ecografia se sarà necessaria.

Volevo solo chiederle se secondo lei, data la tipologia di sintomi, è già il caso di preoccuparsi, o se potrebbe anche essere un qualcosa di poco grave.

La ringrazio ancora.

cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Potrebbe anche essere, come frequentemente capita, una semplice cisti o dell'epididimo o del didimo; ma bene non sbilanciarsi troppo e ora sentire anche il parere diretto del suo andrologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#4] dopo  
Utente 514XXX

La ringrazio molto, non le nascondo di essere piuttosto preoccupato.

La visita per fortuna è domani, quindi non dovrò attendere poi molto almeno per un primo inquadramento.

Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene, se lo desidera, ci riaggiorni.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com

[#6] dopo  
Utente 514XXX

Buongiorno dottore,

aggiorno la situazione.

Ho effettuato una visita urologica nella quale non mi è stato trovato nulla, con specifica segnalazione di ottime condizioni sia del didimo che dell'epididimo. Secondo il referto il nodulo da me riscontrato sarebbe semplicemente la testa dell'epididimo.

Non troppo convinto ho effettuato anche una ecografia presso un altro medico.
Mi è stata diagnosticata una varicocele di grado 1, e una ciste all'interno della testa dell'epididimo della grandezza di 0,5 cm, che secondo il dottore è assolutamente normale e senza problematiche, specificando che non ho nessuna patologia.

Tornato a casa però non mi tornava qualcosa, e ho capito perché: il nodulino da me riscontrato non è così grande, inoltre è pabbastanza duro, e soprattutto è sul testicolo e non nella testa dell'epididimo, dove effettivamente ora riesco distintamente a sentire una pallina mobile meno dura dell'altra di circa 0,5 cm (appunto la ciste riscontrata).

Ora: i controlli sono andati bene, l'unica cosa che non mi va giù è che il famoso nodulo per cui ho fatto tutti i controlli, e speso circa 320 euro tra le due visite (!), non è stato analizzato.
Cercando qui sulle risposte del forum, mi sembra che la situazione che più si avvicina potrebbe essere una ciste della tunica albuginea. Ovviamente sono solo mere ipotesi campate sul nulla, senza un reale parere medico.
Certo, non ho molta voglia di fare un'altra eco, con altri costi, però mi da fastidio che proprio quello che volevo fosse analizzato non lo sia effettivamente stato.

Cosa mi consiglia di fare?

[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Senza furie bene ora ripetere la valutazione ecografica con esperto ed attento medico, possibilmente un andrologo con chiare competenze ecografiche.
Giovanni Beretta M.D.
http://www.andrologiamedica.org
http://www.centrodemetra.com