Utente 526XXX
Salve a tutti sono un ragazzo di 21 anni , chiedo un consulto ad un problema che mi accorsi di avere circa 1 mese fa, sono consapevole che da qua così e difficile dare una risposta ma cerco di spiegarmi nel miglior modo.
Premetto che sono un ragazzo che per colpa delle mie ansie vivo male in tutti sensi ma andiamo avanti , sotto la doccia o anche normalmente quasi di routine mi tocco spesso i testicoli per sentire se c’è qualcosa ecc , poco tempo fa mi toccai così dal nulla senza sapere nemmeno cosa fosse finché non ho letto su internet i due dotti deferenti allora la mia domanda intanto è questa , il varicocele se è presente , sarebbe il dotto deferente gonfio ? Oppure sono altre vene SOPRA al dotto? Dico questo perché toccandomi mi sono accorto che il dotto di DESTRA appena inizia si sente una sorta di curvatura e poi si distende tutta dritta verso la zona puberale , a sinistra invece mi sembra tutta dritta oltre a questo non avverto altre vene gonfie o cose di questo genere,altra cosa strana è che la curvatura non c’è sempre ad esempio dopo un bagno caldo a scroto rilassato e perfetta tutta dritta, invece quando torno da lavoro (8 ore in piedi) si sente questa curva ed entrambi i dotti sono leggermente più dilatati più palpabili.
Tra l altro non ho mai avuto ne dolore ai testicoli, nemmeno in generale in quella zona , gonfiori niente, guardando anche allo specchio lo scroto è perfetto , so che col varicocele in base ovviamente al grado , si possono apprezzare le vene dilatate anche ad occhio.
Sono sessualmente attivo con la mia partner da 3 anni mai avuti problemi di niente anzi tutt altro, questa cosa però mi crea un punto fisso in testa e non riesco mai a non pensarci non so se è normale o può essere un varicocele.
Spero di essere stato preciso e chiaro , e che potete darmi una risposta un attimo per capire se mi devo preoccupare davvero o meno, sicuro poi andrò a fare dei controlli visto che non gli ho mai fatti , anche per fare un quadro preciso di tutto.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se la autopalpazione dei testicoli è una buona pratica, essa deve essere rapida e saltuaria. Quanto lei ci descrive invece ci fa pensare ad una elaborazione maniacale che non le fa certo onore, priva di qualsiasi utilità. Anzi, trattandosi di strutture anatomiche molto delicate e sensibili, la eccessiva sollecitazione palpatoria può causare irritazioni ed inutili fastidi. Ciò detto, tutti i maschi dovrebbero sottoporsi ad un controllo urologico almeno una volta ogni 10 anni, laddove la mano esperta dello specialsita saprà riconoscere ogni dettaglio e chiarirle una volta per tutte tutti i suoi inconsistenti dubbi.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 526XXX

Salve, grazie mille per la risposta è stato davvero gentile , certo certo infatti a breve vedrò sicuro di fare tutto così sono più tranquillo , quello che comunque voglio cercare di capire e dove viene esattamente il varicocele ? Cioè se c’è si gonfia il dotto deferente ? E questo che non riesco a capire, da quanto ho visto il dotto deferente è una cosa , e le vene del varicocele sono un altra , cioè se ci troviamo di fronte ad un varicocele , da quanto ho potuto capire , si gonfiano delle vene ma al di fuori del dotto deferente anzi , sembra proprio come se lo avvolgono è corretto quello che dico?
Di fatto io in realtà sento solo sia a destra che a sinistra i due dotti piccolini stretti , che partono dai testicoli per poi andare in alto verso la zona puberale , e apparte a destra di quella piccola curvettina in realtà non sento nient altro, cioè i dotti hanno delle curvature ? O sono totalmente dritti? anche tastando bene piano piano , non c’è nient altro qualche altre venette gonfie ecc niente volevo giusto capire queste cosine , del resto poi farò tutto visto che non le ho mai fatte

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il varicocele si sviluppa posteriormente e superiormente al testicolo, i rapporti con il deferente sono molto variabili, comunque non hanno alcuna reale importanza. Anche negli interventi per varicocele non si interviene mai direttamente sulle varici, ma invece legando od ostruendo le vene spermatiche a livello inguinale.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 526XXX

Praticamente sentirei sopra e dietro al testicolo un sacco di vene più gonfie tendente al varicoso ? Il mio problemino , cioè la curvettina che sento a volte che non c’è sempre del dotto deferente e da escludere ? O può centrare con tutto questo ? Leggevo anche che 99 su 100 e sempre a sinistra anche se raramente può venire anche a destra

[#5] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il varicocele insorge più facilmente a sinsitra per evidente predisposizione anatmica da questo lato (sbocco della vena spermatica nella vena renale invece che nella vena cava).
Per il resto, ci permettiamo di non coltivare oltre le sue curiosità, raccomandandole ancora di chiarirsi le idee in occasione della visita diretta di un nostro Collega.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#6] dopo  
Utente 526XXX

Salve,buonasera scrivo per aggiornare il tutto , niente sono stato dal medico il quale mi ha visitato , e mi ha detto che non c’è nulla , e che a prescindere quello che io tocco al tatto è solo il canale deferente e non le vene del varicocele che infatti continuo a non capire questa differenza perché anche guardando su internet vedevo che le vene del varicocele sono al di fuori del canale deferente il medico infatti mi ha detto che a prescindere non c entra nulla , in quel momento tra L altro il canale era perfetto dritto lineare , infatti come specificavo sopra , a volte in base a come sta la sacca scrotale nelle mutande , si dilata leggermente di più o di meno sia a destra che a sinistra ( sempre portato gli slip che sono anche strettini )
Altre cose , quando mi faccio la doccia in un bagno caldo quindi con la sacca bella rilassata diciamo , se ci fosse la presenza di un varicocele sentirei tante vene gonfie a grumoli ? Specie essendo sotto acqua calda dovrebbero dilatarsi più maggiormente ? Dico questo perché a me capita il contrario cioè che addirittura faccio fatica a trovare il deferente perché quasi non si sente nemmeno , non sento nemmeno quelle venette che sarebbe le varici che da quanto ho capito sono proprio quelle che in presenza di un varicocele si dilatano , è corretto tutto questo ?
Cioè la mia preoccupazione era nata da questa curvatura piccola che fa a volte il canale deferente subito sopra l epididimo per poi distendersi linearmente dritta verso la zona puberale , cioè ma realmente c entra qualcosa questo canale con il varicocele ? L idea varicocele mi era partita da me per la testa pensai subito a quello! Ma in realtà cosa hanno in comune queste due cose ? Perché guardando anche su internet dei grafici dettagliati, anche in presenza di un varicocele , non si dilata o curva il deferente , cioè da come ho visto il deferente rimane lì così com’e come se fosse una cosa a parte! Ah tenevo a precisare che non è gonfio il mio,sentivo solo a tatto questa curvatura che sembra anche anatomica, come una curvatura di
una qualsiasi vena del corpo

[#7] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Vi sono certamente su internet molte cose più interessanti cui dedicare il proprio tempo libero, posto di averne.
Se un Collega la ha sottoposta a visita e non ha rilevato nulla di anomalo, farebbe molto bene a fidarsi e resettare questo circolo vizioso di ansia e curiosità. Ceramente noi a distanza non possiamo dirle molto di più.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#8] dopo  
Utente 526XXX

Salve, grazie mille di tutto.
Certo è chiaro che fare diagnosi online e complicato, ma in realtà la mia non era una diagnosi , ma solo sapere se questo dotto c entra qualcosa con il varicocele , se è una cosa a parte che non c’entra nulla o contrario, il dottore mi ha detto che non c entra nulla che sono due cose separate è che anche in presenza di un varicocele non conta nulla che quello rimane com’e perché sono due cose separate, io intendevo sapere solo questo, nessuna diagnosi anche perché capisco che non è fattibile.

[#9] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Il nostro Collega ha senz'altro ragione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#10] dopo  
Utente 526XXX

Bene menomale mi sento anche più tranquillo perché appunto ero subito andato a pensare al varicocele, anche se in realtà sapevo che il varicocele sono le vene del plesso che si gonfiano e si sentirebbe questo grumolo di vene , in realtà io non le sento nemmeno , si sentono solo quei due dotti a destra e a sinistra del solito diametro, molto stretti niente di più , ero andato in ansia perché ogni tanto in base anche al freddo che si ritira di più fa questa sorta di curvetta , era solo questo il mio problema, il fatto però della curva può essere solo un fenomeno anatomico? Cioè è normale che ci possa essere questa curvetta ? Oppure devono essere perfetti dritti? Grazie mille di nuovo per tutto! E stato gentilissimo.

[#11] dopo  
Utente 526XXX

Salve dottore le scrivo per aggiornare il tutto , per essere tranquillo sono andato da un urologo dove mi ha tastato ecc mi ha detto che è tutto perfetto testicoli didimi e che non c’è nessun varicocele e mi ha confermato che quello che io tocco e il deferente. Ora le domande sono queste , perché se è tutto apposto però questo deferente a volte fa delle curvature ? Da L impressione che sia più lungo per capirci bene , lui ha detto che è fatto fisicamente così che è così e basta.
E un altra cosa strana che mi succede e che a volte non so come , quando vado a toccare il testicolo e leggermente girato , mi spiego meglio c’è il testicolo , da davanti se lo tasti tocchi la parte frontale del testicolo e di dietro c’è L epididimo ecc , a me succede che gira leggermente e la faccia del testicolo anzi che essere davanti , sta dietro , e il didimo lo senti davanti , questo è una cosa normale ? O è un problema ? Come
Lo tocco un attimo torna subito normale ( preciso che non ho alcun fastidio) leggevo di torsione testicolare ma non mi pare sia quella

[#12] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
<<<CONSULTO CHIUSO>>>
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing