Utente 502XXX
Gentili medici,

Scrivo perchè volevo sapere se mediante una visita ginecologica con ecografia transvaginale è possibile identificare eventuali prolassi di utero, vescica, intestino o se è necessario effettuare altro tipo di esami per poterli identificare.


Ringrazio anticipatamente,
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Il prolasso pelvico si individua e valuta in primo luogo con l'attenta visita diretta dell'urologo o del ginecologo. Tutti gli altri accertamenti sono secondari.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing