Utente 549XXX
Salve Dottori, forse il mio titolo non è del tutto chiaro ma non saprei veramente come definire la condizione del mio testicolo sinistro.. Proverò a farlo in parole povere sperando di avere una risposta che possa esaurire il reale problema.
Sono giorni o forse mesi che vado avanti con l'idea che il mio testicolo sx possa essere del tutto normale, fino a quando però mi trovo qui a chiedere comunque un consulto per togliere ogni mio dubbio; il testicolo sx si presenta più "asciutto" e più basso del testicolo dx, in più.. Al tatto, si può percepire come la sacca contenente gli spermatozoi (scusate se non uso perfettamente la terminologia anatomica) sia dura al tatto con una posizione forse al quanto strana.. Quasi come ha formare una punta sporgente esteriormente. Tra l'altro, noto una presenza di "palline" accanto al testicolo, che se palpate sembrano unite tra di loro ma che presentano una forma asciutta. Spero di aver fatto capire al meglio la mia esposizione, sperando di trovare risposta in questo "forum" pieno di professionisti che aiutano i pazienti anche da lontano. GRAZIE a tutti e a chi risponderà al mio quesito.

[#1]  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Da lontano nessuno di noi è in grado di interpretare quello che lei sente sotto le dita. Siamo praticamente certi che non vi sia alcunché di significativo o preoccupante, ma solo la visita diretta di un nostro Collega specialista in urologia sarà in grado di definire la situazione. Le ricordiamo che il testicolo é una struttura anatomica molto sensibile e la sua manipolazione ossessiva può portare ad irritazioni fastidiose in modo assolutamente improvvido. Inoltre, ogni maschio dovrebbe sottoporsi ad un controllo urologico almeno una volta ogni 10 anni, anche in assenza di disturbi particolari.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing