Utente
Salve ho 24 anni e sono gay, le spiego il mio problema a causa di mancate erezioni mattutine e calo della libido ho deciso di farmi controllare da un urologo, che ha riscontrato tramite spremitura della prostata una prostatite acuta e frenulo corto, ho spesso avuto rapporti sessuali nel mentre ma avevo come l'impressione che il pene non si induriva come prima rimane leggermente in erezione e senza stimolazione si affloscia e ho anche l'ansia da prestazione ora, ho notato che ho il meato urniario spesso gonfio e arrossato, ho sempre sofferto di eiaculazione precoce e spesso trattenevo l'orgasmo e mi ha detto l'urologo che potrebbe essere la causa, ho anche una fistole sacrocoggigea che non ho ancora operato ma al momento riassorbita, successivamente alla visita ho fatto una terapia con ciproxin la mattina per 7 giorni e deconproct, dopo un po di tempo avevo erezioni mattutite e meno problemi sessualmente ma poi ho realizzato che era una cosa temporanea e ho fatto un ecografia testicolare e ho una varicocele di tipo II, e prostata lievemente ingrossata disomogenea con calcificazioni, e un ernia addominale, dall'ecografia la mia vescica dopo averla svuotata trattiene un po di pipi Ho fatto il psa che e normale e sono ritornato dall'urologo e mi ha dato la stessa cura aggiungendo l'integratore flogoprost flogo per 20 giorni, ma ho la sensazione che questa cosa non mi passera mai, cosa potete consigliarmi sono disperato

[#1]  
Dr. Giovanni Beretta

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
FIRENZE (FI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

impossibile darle una risposta corretta e mirata da questa postazione; purtroppo situazioni cliniche complesse e particolari, come la sua, richiedono sempre un primo passo decisivo e fondamentale, cioè una visita clinica diretta; senza questa noi, da questa angolazione, nulla le possiamo dire di preciso e mirato.

Detto questo si ricordi comunque che sempre la visita medica specialistica in diretta rappresenta il solo strumento valido per poterle dare un’indicazione diagnostica mirata e poi eventualmente, quando è possibile, anche una prospettiva terapeutica corretta e che le informazioni fornite via internet vanno sempre intese come meri suggerimenti clinici e di comportamento.

Un cordiale saluto.
Giovanni Beretta M.D.
http://andrologiamedica.org/prenota-consulto-online/
https://centrodemetra.com/prenota-consulto-online/