Metastasi alla tiroide

Dr. Sergio Di MartinoData pubblicazione: 29 dicembre 2013Ultimo aggiornamento: 28 gennaio 2015

E' un'eventualita' non frequente, ma tutt'altro che rara, stando almeno alle statistiche dei rilievi autoptici, che riportano percentuali di metastasi alla tiroide tra il 2% e il 9%.

I tumori piu' frequentemente segnalati, con possibili localizzazioni metastatiche tiroidee, sono stati quelli della mammella. del polmone, del rene, del colon e il melanoma.

Tali aspetti vengono ripresi e sottolineati da D. Froylich e altri nel numero di Dicembre 2013 su Case Rep. Surg.

Fonte: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24363946

Questo lavoro, costituisce anche uno possibile spunto di riflessione, sulla possibilita' che in caso di nodularita' tiroidea, non dovrebbe essere esclusa anche la possibilita', per quanto poco frequente, che ci si possa trovare di fronte a una metastasi, soprattutto in pazienti con una precedente diagnosi di tumore.

Autore

s.dimartino
Dr. Sergio Di Martino Endocrinologo, Diabetologo

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1989 presso Universita' di Napoli.
Iscritto all'Ordine dei Medici di Napoli tesserino n° 24598.

5 commenti

#1
Dr. Andrea Militello
Dr. Andrea Militello

il 10% non è poi un valore così irrilevante. Quindi in un paziente affetto da tumore primitivo degli organi da lei indicati dovrebbe essere sottoposto ad ecografia tiroidea, o è una indicazione forzata ?
Grazie e buon 2014

#2
Dr. Sergio Di Martino
Dr. Sergio Di Martino

Fare ecografie di massa, mi sembra eccessivo, ma un occhio alla clinica, anche con la semplice palpazione del collo, sarebbe probabilmente opportuno.

#3
Utente 258XXX
Utente 258XXX

Dr. Di Martino, sono stata operata per ca mammario ad entrambi i seni (mastectomia bilaterale e precedente quadrantectomia), nessuno degli oncologi che mi hanno seguita ha mai eseguito palpazione del collo. Ho un nodulo tiroideo rilevato tramite eco, il valore di TSH al limite superiore. l'oncologo a cui ho portato in visione gli esami me li ha restituiti commentando " ce l'hanno in tanti" punto. Né presenza del nodulo né valore di TSH ( esame extra elenco da lui stabilito) sono stati riportati nel referto della visita.
I dati che Lei evidenzia sono nuovi, non conosciuti dagli oncologi?
Grazie e buon anno!



#4
Dr. Sergio Di Martino
Dr. Sergio Di Martino

Gentile utente:
innanzitutto, per la nodularita' tiroidea, le consiglierei di consultare anche un endocrinologo.
Circa le conoscenza dei colleghi di quanto riportato nel lavoro che ho segnalato, non saprei risponderle.
Sono in ogni caso note le possibili associazioni tra patologie tiroidee e mammarie.
Al riguardo le segnalo, solo come esempio, quanto ho gia' segnalato in precedenza, gia' in questo blog:

https://www.medicitalia.it/blog/endocrinologia/589-screening-mammario-in-pazienti-con-patologie-tiroidee-benigne.html
Ricambio gli auguri di buon anno.

#5
Dr. Andrea Annoni
Dr. Andrea Annoni

Senz'altro utile la segnalazione di una possibile associazione.

Commenti degli utenti: aperti!
Commenti dei professionisti: aperti!

Per aggiungere il tuo commento esegui il login

Non hai un account? Registrati ora gratuitamente!

Guarda anche tiroide 

Vuoi ricevere aggiornamenti in Endocrinologia?

Inserisci nome, email e iscriviti:

* Autorizzo il trattamento dei miei dati da parte di Medicitalia s.r.l. per finalità di marketing telefonico e/o a mezzo posta elettronica o ordinaria, compresi l'invio di materiale pubblicitario, la vendita diretta e lo svolgimento di indagini di mercato.

Cliccando su iscriviti acconsento al trattamento dei dati personali come da privacy policy del sito.

Contenuti correlati