Il soffocamento e l'ostruzione delle vie aeree è una situazione che fa molta paura, specialmente ai genitori di bambini piccoli, ma dobbiamo sapere che è in gran parte prevenibile.

Molti genitori mi chiedono cosa possono o non possono dare da mangiare ai propri bambini e per questo ho deciso di elencare, in pochi punti, alcune semplici regole.

 

Innanzitutto perché i bambini sono così vulnerabile soffocamento?

 

L’ostruzione delle vie aeree è una causa comune di lesioni permanenti o di morte nei bambini, soprattutto perché le loro vie aeree sono di piccole dimensioni e si possono ostruire facilmente. Il bambino poi necessita di tempo per imparare a masticare e a deglutire il cibo. Soprattutto la deglutizione di alimenti di consistenza diversa (liquidi, semiliquidi, solidi) pur sembrando una manovra semplice in realtà coinvolge una infinità di centri nervosi e di muscoli. (labbra, muscolatura labio-iugale, mandibola, lingua, palato molle e la chiusura dell’orofaringe)

Al tempo stesso i bambini, in caso di soffocamento possono non essere in grado di tossire in maniera sufficientemente energica per epellere l’oggetto ostruente.

Vi sono poi situazioni o condizioni di salute che aumentano il rischio di soffocamento: bambini molto piccoli, bambini che hanno disturbi della deglutizione, bambini con disturbi neuro muscolari o ritardo nello sviluppo, bambini con esiti di traumi cerebrali o molto spesso, la distrazione.

 

 

Quali sono le cause più comuni di soffocamento infantile?

 

Il cibo è la causa più comune di soffocamento nel bambino, tuttavia anche piccoli oggetti o parti di giocattoli, possono ricoprire un ruolo importante nel soffocamento.

 

Cosa possiamo fare per evitare il soffocamento infantile?

 

Per evitare il soffocamento si deve:

  • Introdurre correttamente i cibi solidi durante la fase dello svezzamento partendo comunque dai quattro mesi.
  • Non offrire mai cibi ad alto rischio. In particolare la carne morbida (es Wurstel) formaggio morbido tagliato a pezzi (es. mozzarella) uova sode, verdure crude (es.carotine) pezzi di frutta che non sia tagliata a piccoli pezzi o i famigerati chicchi d'uva.
  • Non dare ai neonati e bambini piccoli alimenti duri come noci, popcorn, o caramelle dure.
  • Altri alimenti ad alto rischio sono Marshmallow e la gomma da masticare.
  • l'American Academy of Pediatrics raccomanda che il cibo sia tagliato in pezzi non più grandi di un centimetro
  • Occorre togliere i semi e i noccioli dalla frutta fresca (uva, anguria, prugne, ciliegie) prima che siano servite. I semi sono troppo piccoli per dare un soffocamento ma possono rimanere bloccati nelle vie aeree e causare una infezione secondaria
  • Occorre poi essere sempre presenti durante l'alimentazione e non consentire al bambino di giocare, correre o camminare mentre mangia
  • Spiegare più volte il vostro bambino di masticare il cibo prima di parlare
  • Controllate anche i giocattoli dei vostri bambini. I palloncini in lattice sgonfiati o rotti sono estremamente pericolosi.

 

 

E in caso di soffocamento?


La prevenzione riduce di molto il rischio di ostruzione delle vie aeree, tuttavia questo evento non può essere escluso al 100%. E’ quindi necessario conoscere le manovre di disostruzione da applicare in caso di bisogno. Queste manovre sono semplici, facili da apprendere ed estremamente efficaci.

 

Il vero problema è sapere quando usarle e come gestire il soccorso nella sua globalità.

 

In tutta Italia sono disponibili le dimostrazioni delle manovre di disostruzione delle vie aeree, tenuti solitamente dalla Croce Rossa o altre associazioni di volontariato. Io stesso coordino i corsi di Primo Soccorso Pediatrico a Milano tenuti da Mamma & Lavoro con lo scopo di insegnare al maggior numero di genitori o baby sitter come gestire questa ed altre situazioni di emeregenza. Questo perchè credo che maggiore sia il numero di persone in grado di aiutare gli altri, maggiore sarà la probabilità che ci sia sempre qualcuno che sappia cosa fare in caso di bisogno.

In conclusione, vigiliamo sempre sui nostri bambini quando portano alla loro bocca qualcosa, la prevenzione, sopratutto in questo caso, è di fondamentale importanza.