Vediamo di seguito i 5 motivi che si intendono sottolineare sul tema della circoncisione in corso di Lichen sclerosus:

1. nei casi in cui un Lichen sclerosus stia progredendo verso una fimosi, è possibile a mio avviso, evitare che questo accada inserendo le opportune terapie tese all'arresto della progressione di malattia.

2. nei casi in cui ci sia già una fimosi non completamente serrata (impossibità di far fuoriuscire il glande, anche parzialmente) si può intervenire allo stesso tempo con terapie mediche e microinfiltrative ancorchè con la chirurgia ablativa

3. spesso molte fimosi che sembrano serrate, lo sono in verità per soli motivi flogistici (infiammatori) che causano l'ispessimento transitorio della pelle del prepuzio (ricordiamo essere composta da due foglietti - prepuzio interno e prepuzio esterno - che rivestono uno spazio virtuale) e quindi non per motivi permanenti di tipo anatomico.

4. spesso la circoncisione (ove non necessaria) può aumentare la risposta infiammatoria del Lichen sclerosus e creare una riaccensione o esacerbazione  della malattia (Lichen scelrosus post-circoncisione)

5. il Lichen sclerosus può, a prescindere dalla circoncisione, progredire ed interessare i tessuti viciniori come il glande il meato uretrale e l'uretra, vanificando le speranze di guarigione mediante il solo approccio demolitivo a carico del prepuzio.

 

Ricordiamo infine che anche nei casi in cui la circoncisione non sia più evitabile, la terapia medica deve essere sempre e precocemente approntata perchè la chirurgia da sola non può a nostro avviso arignare i fenomeni immunologici infiammatori di progressione del Lichen sclerosus.

Approfondimenti:
La fimosi dell'uomo adulto
Lichen sclerosus o sclero atrofico: commento sugli approcci chirurgici
Può essere un Lichen sclerosus o scleroatrofico? Quando ci si deve allertare