Saper fare una corretta igiene intima è importante sia per l’uomo che per la donna, in quanto rappresenta il primo passo per la prevenzione delle infezioni genitali.

Nella mia pratica professionale, mi accade a volte di osservare che soprattutto le giovani ragazze non sanno come fare un’igiene intima corretta, a causa di scarsa informazione, timore di toccare ed osservare i propri genitali a volte, e i ragazzi spesso addirittura ignorano l’esistenza di regole per l’igiene intima maschile, e ritengono che si tratti di una cosa che riguarda solo le ragazze.

Per questo motivo, ritengo opportuno oggi sottolineare alcuni punti fondamentali, sul modo di effettuare l’igiene intima in modo ottimale, sia femminile che maschile, in modo da chiarire, soprattutto ai più giovani, le modalità e gli scopi.

L’igiene intima corretta ci consente di asportare con una detersione meccanica, fatta cioè con le dita delle mani, e con l’uso di detergenti intimi adatti, le secrezioni che fisiologicamente vengono prodotte dalle ghiandole che si trovano nell’apparato genitale sia femminile che maschile.

La mancata o incompleta asportazione di queste secrezioni, che in genere ristagnano nelle pieghe e negli spazi compresi tra piccole e grandi labbra nella donna, e nel solco balano prepuziale nell’uomo, facilita l’insorgenza di un processo infiammatorio.

Per poter fare un’igiene intima corretta, sia al maschile che al femminile, ci sono alcune regole da rispettare:

 

Per la DONNA:

-   Lavare i genitali ogni giorno, mattina e sera, e in particolare prima e dopo i rapporti sessuali.

-   Effettuare una detersione accurata delle pieghe e degli spazi presenti tra le piccole e le grandi labbra della vagina, avendo cura di asportare con le dita, tutte le secrezioni che vi ristagnano.

-   Lavare la zona dell’ano, separatamente, dopo quella vaginale, per evitare di trasportare i batteri fecali che sono presenti  a causa del passaggio delle feci,nella zona vaginale e uretrale, possibile causa di insorgenza di vaginiti e cistiti.

-   Sciacquare abbondantemente, ed eliminare tutti i residui di schiuma del detergente intimo

-   Evitare di asciugarsi con l’asciugamano, che può, specialmente se non viene cambiato spesso, essere un possibile serbatoio di batteri, e preferire invece materiale monouso, ad esempio i fazzoletti di carta.

-   Utilizzare sempre un detergente intimo adeguato,con un ph ottimale che non alteri l’equilibrio delle difese vaginali, specifico per l’età e la situazione particolare della donna.  

 

Per l’UOMO:

 -  Lavare i genitali ogni giorno, mattina e sera , prima e dopo i rapporti sessuali, sollevando il glande per rimuovere le secrezioni che si raccolgono nel solco balano prepuziale,  ed effettuare una accurata  detersione anche dello scroto , soggetto spesso a episodi di sudorazione, in quanto ricco di  ghiandole sebaceee e pilifere

-   Usare un detergente intimo specifico, a ph neutro o leggermente acido, e sciacquare  accuratamente i genitali

-   Approfittare del momento dell’igiene intima per controllare se vi sono variazioni di forma, consistenza e volume dei testicoli, presenza di lesioni, arrossamenti ecc. al pene, in modo da poter identificare precocemente eventuali malattie (infezioni, varicocele, tumori).

-   Rivolgersi immediatamente all’andrologo, se si notano anomalie e fastidi degli organi genitali

-   Utilizzare il profilattico per proteggersi dalle infezioni, anche per i rapporti anali, in quanto nel retto vi è la presenza di una  abbondante flora batterica potenzialmente patogena, causa frequente di infezioni.                                      

 

Osservate ogni giorno queste piccole regole, e ricordate che rappresentano il primo passo per la prevenzione delle infezioni genitali, che si trasmettono anche con i rapporti sessuali.

Una corretta igiene intima, unita all’utilizzo costante del profilattico, fin dall’inizio del rapporto sessuale, rappresentano la migliore arma di difesa nei confronti delle malattie sessualmente trasmesse.

Per ulteriori approfondimenti, e suggerimenti per la prevenzione delle infezioni vaginali leggete anche il mio articolo minforma:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/646-prurito-bruciore-perdite-vaginali-consigli-pratici.html

 

Messaggio chiave di oggi:

 

IGIENE INTIMA corretta per lei e per lui      +

PROFILATTICO fin dall'inizio del rapporto =

RIDUZIONE del rischio delle INFEZIONI GENITALI e delle MALATTIE SESSUALMENTE TRASMESSE