Tra le ultime frontiere acquisite in ambito ginecologico, la chirurgia robotica ginecologica, rappresenta la novità che ha suscitato più interesse negli ultimi anni.

Al giorno d’oggi, all'interno del contesto dell’approccio mini-invasivo laparoscopico, la chirurgia robotica rappresenta l’innovazione tecnica più avanzata disponibile.

Il sistema robotico Da VinciTM, giunto ormai alla sua quarta generazione, testimonia l’espressione più diffusa ed evoluta al Mondo di questa tecnologia.

Mediante la chirurgia robotica il chirurgo è in grado di pilotare le braccia di un robot a cui sono collegati strumenti di alta precisione.

Questo dispositivo migliora la precisione e la sicurezza dell’intervento perché offre al chirurgo la possibilità di eseguire movimenti che la sola mano umana non sarebbe in grado di fare.

 

La chirurgia robotica ginecologica ha permesso di fondere il meglio della chirurgia tradizionale laparotomica (movimenti semplici, precisi e sicuri, ma con ampie incisioni addominali per accedere allo scavo pelvico) con i vantaggi della chirurgia laparoscopica convenzionale dove si accede al campo chirurgico attraverso piccole incisioni.

Questi aspetti sono particolarmente importanti e cruciali nella chirurgia ginecologica, dove è necessario lavorare nello scavo pelvico, a stretto contatto con strutture importanti come la vescica, il retto, gli ureteri e i vasi sanguigni.

 

Numerosi studi scientifici hanno evidenziato e confermato come la chirurgia robotica offra benefici per il chirurgo come:

  • Visione ingrandita e in 3 dimensioni
  • Movimenti fini in spazi stretti con annullamento di ogni tremore
  • Possibilità di movimenti e rotazioni superiori alla mano umana
  • Posizione confortevole anche per interventi lunghi e complessi

Questo si traduce in indiscutibili vantaggi per la paziente, come:

  • Piccole incisioni sulla parete addominale
  • Minor dolore post-operatorio
  • Minor degenza post-operatoria
  • Ridotto rischio di sanguinamento
  • Ridotto rischio di infezioni
  • Più rapida ripresa delle normali attività quotidiane
  • Miglior risultato estetico

La chirurgia robotica ginecologica è pertanto la tecnica più innovativa e sofisticata ad oggi disponibile e rappresenta una valida alternativa sia alle tecniche tradizionali “a cielo aperto” sia alla laparoscopia standard.

La chirurgia robotica ginecologica risulta indicata per molte patologie benigne (fibromi uterini, prolasso genitale), ma è con le procedure ginecologiche più complesse e delicate, come il trattamento radicale dell’endometriosi profonda o nella chirurgia oncologica, come per il trattamento dei tumori del corpo e del collo dell'utero, che esprime tutti i suoi vantaggi e potenzialità. 

Ovviamente alla base della chirurgia robotica è sempre indispensabile una grande esperienza e abilità del medico che la usa.

 

Per ulteriori informazioni ed esempi seguimi su YouTube e iscriviti al canale Gynaecological Surgery