4/1
Aggiungi ai preferiti

Digestione lenta


lunedì 13 febbraio 2012 da Utente 122xxx
Mio padre dopo 2 infarti, ha problemi alla digestione, da premettere che da giovane ha subito un intervento allo stomaco, perchè aveva sempre sangue nelle feci.
Da alcuni mesi avverte un blocco alla digestione dopo aver mangiato qualsiasi cosa. Da che cosa può dipendere?
Attualmente i farmaci he prende sono i seguenti seguenti:

alle 8 di mattina
1) 1/4 di Seloken
2) 1 di Ranidil
alle 12
1) 1 aprovel o Janument
alle 14
1) 1 Cardioapirina
2) 1/4 Seloken
alle 21
1) 1/4 Seloken
2) 1 juanumet

Segnala allo staff

Risponde dal 2011 il medico

Dr. Roberto Rossi

Specialista in:
Chirurgia generale
Chirurgia dell'apparato digerente
Gastroenterologia e endoscopia digestiva

Perfezionato in:
Colonproctologia
Chirurgia di urgenza e Pronto Soccorso

Esercita a:
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 505
indice medicitalia
È difficile dire a priori quale potrebbe essere la causa del sintomo . Potrebbe essere una infiammazione ma certamente sarebbe utile anche in considerazione dell'intervento subito,consultare il curante ed eventualmente eseguire una gastroscopia.

Dr. Roberto Rossi
Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 13 febbraio 2012, dopo 1 ore
replica #1  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Alessandro Scuotto

Specialista in:
Gastroenterologia e endoscopia digestiva

Perfezionato in:
Medicine non convenzionali
Scienza dell'alimentazione

Esercita a:
COMO (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1816
indice medicitalia
Gentile signore,
è difficile inquadrare correttamente una sintomatologia aspecifica come la difficoltà digestiva senza una visita medica. E' possibile che la terapia farmacologica attuale abbia una parte della responsabilità (il metoprololo può determinare disturbi gastrointestinali) ed è opportuno parlarne con il cardiologo che segue il paziente.
Cordiali saluti.

Vota il consulto: vota come INUTILE 1 vota come UTILE
lunedì 13 febbraio 2012, dopo 4 minuti
modificato dopo 53 minuti
replica #2  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 122xxx
Egregio Dr. Alessandro Scuotto,

grazie anticipatamente per la tempestiva risposta che mi ha dato e del consiglio di parlare con un cardiologo. Proprio Seloken li provoca l'affaticamento.
Dovrebbe cambiare terapia o cambiare il farmaco che provoca l'evento.

Grazie in Anticipo

lunedì 13 febbraio 2012, dopo 37 minuti
replica #3  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 

 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 0,67        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy