0/0
Aggiungi ai preferiti

Pancia gonfia d'aria


giovedì 5 marzo 2009 da Utente 471xxx
salve sono un genitore di figlia di 2 anni e 4 mesi

premesso che 1 anno fa ho fatto test per escludere celiachia ed e' uscito negativo.
e' una settimana che mia figlia si lamenta in continuazione lamentandosi dicendo (piritocchio cacca e pipi) da premettere che ogni tanto ha difficolta' ad evacuare
l'ho portata all'ospedale ed i medici visitandola hanno scongiurato nessun tipo di patologia alla pancia appendice exc e cosi l'abbiamo riportata a casa ma continuava a lamentarsi.
riportandola di nuovo all'ospedale gli hanno tirato sangue ed i valori in generale sono usciti corretti poi gli hanno fatto ecografia ed hanno trovato un sacco d'aria nella pancia.
da lunedi che gli do portolax la sera
e durante la giornata fermenti lattici ed gocce di sciroppo tipo camomilla

ma il motivo della domanda e' perche come si sa da buon genitore la ci si porta da piu di qualche medico che e' sbagliato perche si crea confusione pero' pensavo che sia meglio ed il mio gastroenterologo mi ha detto che forse si puo provare a cambiargli il latte e dargli latte senza lattosio che produce minore aria

cosa mi consigliate e tuttavia puo' darsi che mia figlia qst problema l'ha sempre avuto e adesso di piu' perche inizia a farsi capire

bisogna sorvolare il problema ho essere piu' apprensivi di quello che siamo
grazie anticipatamente per la risposta

Segnala allo staff

Risponde dal 2007 il medico

Dr. Alessandro Scuotto

Specialista in:
Gastroenterologia e endoscopia digestiva

Perfezionato in:
Medicine non convenzionali
Scienza dell'alimentazione

Esercita a:
COMO (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1863
indice medicitalia
Gentile signore,
certamente essere più "apprensivi" non serve o, addirittura, può determinare una ulteriore dose di stress per la bimba, cosa che potrebbe riflettersi sui sintomi.
Il consiglio del collega che ha visitato la bimba (sostituzione del latte) può rivelarsi utile.
La situazione deve essere inquadrata globalmente, però, dal pediatra che conosce la bimba da tempo.
Cordiali saluti.

Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
venerdì 6 marzo 2009, dopo 18 ore
modificato dopo 1 minuti
replica #1  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 471xxx
GRAZIE DOTTORE STO PROVANDO COL LATTE AD ALTA DIGERIBILITA' E PARE CHE VADA MEGLIO PERO' SE NON EVACUA ARIA O FECI NON STA TRANQUILLA

CREDE CHE BISOGNA FARE UN 'ULTERIORE ANALISI PER ABBANDONARE IPOTESI CELIACHIA.

IL PEDIATRA DICE DI NO MENTRE IL GASTROENTEROLOGO DICE CHE VA FATTA OGNI TANTO.

MA A CHI DEVO CREDERE?

GRAZIE PER IL CONSIGLIO

lunedì 9 marzo 2009
replica #2  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 471xxx
salve ho fatto le analisi a mia figlia

anticorpi anti endomisio assenti

iga anti-transglutaminasi negativo

anticorpi anti gliadina IGA 1,4 EIA 0-8

ANTICORPI ANTI GLIADINA IGG 65 EIA 0-50

FERRITINA 30 CLIA 10-291


SI PUO ESCLUDERE CELIACHIA

VI SAREI ENORMENTE GRATO PER UNA RISPOSTA CELERE

SALUTI

mercoledì 18 marzo 2009
replica #3  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Alessandro Scuotto

Specialista in:
Gastroenterologia e endoscopia digestiva

Perfezionato in:
Medicine non convenzionali
Scienza dell'alimentazione

Esercita a:
COMO (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1863
indice medicitalia
Gentile signore,
alla luce degli esami sierologici si può escludere la diagnosi di celiachia al momento attuale.
Cordiali saluti.

Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 18 marzo 2009, dopo 9 ore
replica #4  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 471xxx
GRAZIE PER LA RISPOSTA

AL MOMENTO ATTUALE CHE SIGNIFICA CHE DEVO RIFARLE LE ANALISI
TRA QUALCHE TEMPO




venerdì 20 marzo 2009
replica #5  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Alessandro Scuotto

Specialista in:
Gastroenterologia e endoscopia digestiva

Perfezionato in:
Medicine non convenzionali
Scienza dell'alimentazione

Esercita a:
COMO (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1863
indice medicitalia
Sì. Come le ha consigliato il collega gastroenterologo.
Cordiali saluti.

Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
martedì 24 marzo 2009
replica #6  -  Segnala allo staff
Replica dell'
Utente 471xxx
scusatemi di nuovo purtroppo o meglio il problema aria piu' evacuazione feci pare sia risolto nel senso che mia figlia non si lamenta piuì

permane tuttavia la crescita

vi sintetizzo

mia figlia e' nata che pesava 2,800 kg 47/33

1 mese 3,450 49 /35

3 mesi 5,000 57/38,2

5 mesi 6,00 60/40,5

11 mesi 7,5 68/43

16 mesi 8,2 73/44,5


fino ad arrivare ad oggi che e' 9,76 kg e 81 cm

ho fatto come vi spiegavo in anticipo analisi e pare che siano uscite bene rif.to celiachia


e' possibile che una bimba di 30 mesi negli ultimi 14 mesi abbia messo solo 1,5 kg

da premettere che mangia anche se mi fa dannare per farla mangiare

mi hanno consigliato un ulteriore analisi ma solo per farci stare piu' tranquilli a noi come genitori perche' dicono che non c'e' rischio celiachia come da analisi effettuate che si chiama transglutaminasi e determinazione aplotipo per la celiachia, ma vorrei evitarlo per non fargli prendere un ulteriore trauma in quanto solo al pronunciamento della parola dottore piange tantissimo .

cosa mi consigliate voi e gradirei sopratutto un parere relativamente alla crescita della piccina anche in proporzione..

grazie anticipatamente da una mamma molto ansiosa


lunedì 20 aprile 2009
replica #7  -  Segnala allo staff
Risponde dal 2007 il medico

Dr. Alessandro Scuotto

Specialista in:
Gastroenterologia e endoscopia digestiva

Perfezionato in:
Medicine non convenzionali
Scienza dell'alimentazione

Esercita a:
COMO (CO)

Referente d'area
Indice di partecipazione al sito: 1863
indice medicitalia
Gentile signora,
i dati del peso e dell'altezza sono ridotti rispetto a quanto atteso per l'età in relazione alle tabelle auxologiche. Tuttavia una valutazione completa della crescita della piccola deve tener presenta anche gli aspetti rilevabili alla visita clinica.
Il ritardo di crescita è un fenomeno piuttosto aspecifico e non è necessariamente collegato a problematiche gastrointestinali. Pertanto le consiglio di affidarsi allo specialista pediatra che può seguire nel tempo la crescita e disporre gli accertamenti se necessari.
Cordiali saluti.

Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
lunedì 20 aprile 2009, dopo 3 ore
replica #8  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 
 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 

News dai blog degli specialisti:

 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 0,16        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy