0/0
Aggiungi ai preferiti

Consiglio su cure coxartrosi


martedì 20 febbraio 2007 da Utente 261xxx
Mio marito ha 73 anni e nel 2004 è stato operato di coxartrosi all'anca destra.
Dovrebbe ora operarsi all'anca sinistra. Soffre purtroppo a livello del rachide
di una diffusa e grave spondilodiscartrosi e non so se per questa ragione non
ha avuto dalla prima operazione all'anca notevoli miglioramenti ed è costretto
a deambulare con l'uso del bastone e comunque molto lentamente e con dolori;
teme dunque che un secondo intervento possa peggiorare la situazione.
Ho sentito parlare di infiltrazioni all'anca di acido ialuronico.E' possibile nel
suo caso? Mio marito è in cura con COUMADIN perchè soffre di fibrillazione atriale.
Trascrivo il risultato dell'ultima radiografia alle anche:
"A dx presenza di artroprotesi totale d'anca bene posizionata.Non rarefazioni osse
in adiacenza allo stelo protesico.A sn. ridotto il corrispondente rapporto artico-
lare coxofemorale con note di osteofitosi sia cefalica che acetabolare.Diffuse
rugosità artrosiche lungo i profili delle ali iliache e delle branche ischio-pubiche.Nei limiti le sicondrosi sacro iliache".
Trascrivo altresì il risultato della radiografia della colonna cervicale:
"Rachide in asse.Rettificata la fisiologica lordosi.Marcati fenomeni di spondilo-
discartrosi con artrosi anche a livello unco-vertebrale ed interapofisario"
Ed infine il risultato della radiografia colonna lombosacrale:
"Anche al rachide lombare risulta rettificata la lordosi fisiologica .
Diffusi fenomeni di spondilo-discartrosi con osteofitosi margino-somatica.
Tendenza degli osteofiti a saldarsi a ponte a livello degli spazi discali."Mi
.Mi scuso per la lungaggine e rimango in attesa di un Vs.consiglio

Segnala allo staff

Risponde dal 2006 il medico
professionista non più iscritto
(id: 23679)
cara sig.ra
si è vero esistono di preparati come l'acido ialuronico che possono essere utilizzati nei csai di artrosi (prevalentemente nel ginocchio) con un certo beneficio, ma allo stato attuale sono solo dei palliativi che procrastinano il problema di fondo, non risolvono il problema della coxartrosi dell'all'anca che sarà destinata ad essere comunque protesizzata. lei è libera di scegliere e non vi è interazione tra questi prodotti in commercio con il cumadin. riguardo la schiena di suo marito certamenteè un pò disastrata, ma il fatto di camminre male con l'ausilio del bastone canadesi non fa altro che peggiorarla, poichè una deambulazione scorretta si riflette sulla colonna peggiorandone la clinica.
qundi a mio parere il consiglio che mi sento darle non avento mai visitato suo marito è quello, se non esistono problemi cadiologici seri, di protesizzare l'anca e dop farlo seguire da u bravo fisioterapista per riprendere una deambulazione corretta ormai viziata e ginnastica posturale della colona per rinforzare la musculatura paravertebrale tale da non gravare più di tanto sulla colonna vertebrale.


cordiali saluti
Dr. Alessandro Bollanti

Vota il consulto: vota come INUTILE vota come UTILE
mercoledì 21 febbraio 2007, dopo 16 ore
replica #1  -  Segnala allo staff
 

Vuoi rispondere al consulto?


Esegui il login (registrati e inserisci utente e password) e ti apparirà in questo spazio arancione il modulo in cui scrivere il testo.
 
 
 
 
advertising
 

Gratis il tuo consulto ora!

 
 
 
 
 
 
Medicitalia sito dell'anno 2013
ultima modifica:  01/07/2014 - 0,05        © 2000-2014 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896        Privacy Policy