Utente 119XXX
SALVE... vi prego di aiutarmi perche non so più cosa fare!!!é da 4 mesi che vado AVANTI CON UNA TONSILLITE CHE SEMBRA NON VOLER PASSARE!!!Tutto è iniziato nel mese di aprile quando mi sono beccata una forte influenza che poi si è rivelata essere una pesante tonsillite(tas a 500).STavo MALISSIMO!L'ho curata con augmentin ..e sembrava che stessi meglio ma dopo qualche tempo sono ritornati i malesseri( compreso il mal di gola forte), ed è ritornata la febbre! ovviamente ho fatto un centinaio di analisi del sangue per escludere che i miei malesseri fossero dovuti ad altre patologie, ma erano tutte negative tranne tas e ves alte. A quel punto il mio medico( vedendo i risultati delle analisi, e notando che le mie tonsille erano 1 po mal formate, gonfie, con pus e muco)mi ha prescritto 7 dosi di benzil pennicillina, più paspat(un immunostimolante)!!!!Durante il trattamento stavo meglio(non perfettamente bene ma meglio, era finito anche il mal di gola), ma una volta concluso il ciclo, essendo andata in piscina 1 paio di volte ed avendo passato delle serate all'aperto durante le quali c'era 1 PO e dico 1 PO di fresco(sono siciliana)siamo tornati al punto di partenza!!!é tornato il mal di gola, accompagnato dai malesseri ovviamente!ho rifatto quindi le analisi... la tas si è praticamente normalizzata e anche la ves.. e il mio dottore e anche lo specialista otorinolaringoiatra a cui mi sono rivolta ,hanno detto che la situazione è notevolmente migliorata.. e che hanno visto persone con tonsille molto più ammalate rispetto alle mie che però stanno meglio di me( e quindi escludono la possibilità di 1 intervento chirurgico).. ma io continuo a stare male!!!ma perche? il mio medico dice che sono le mie tonsille ad essere molto sensibili( c'è da dire che non ho mai avuto un sistema immunitario fortissimo … anzi!).. ma come faccio a venirne fuori??non so più cosa fare!!!! fra l'alto sono preoccupatissima perche sta per iniziare la scuola.. e come faccio a studiare in queste condizioni?? Adesso sto assumendo un altro antibiotico, perché, facendo un tampone con antibiogramma, si è visto che ho un tipo di streptococco resistente alla penicillina ,ma allora perche il tas si è abbassato se il batterio non è ancora andato via??Il dottore dice che probabilmente avevo più tipi di streptococchi alcuni dei quali sono stati sconfitti dalla penicillina .io sinceramente non so più cosa pensare e dubito fortemente che questo nuovo antibiotico possa risolvere definitivamente la situazione,visto che è da 4 mesi che assumo antibiotici, che portano miglioramenti solo momentanei e i cui effetti svaniscono ad ogni boccata d'aria che prendo!!Ho sentito parlare di prodotti capaci di proteggere le tonsille( oltre agli immunostimolanti intendo)credete che possano funzionare? io non posso sicuramente continuare cosi!Nemmeno il mio dottore sa più cosa dirmi!!Spero che almeno voi possiate aiutarmi. rispondetemi in molti per favore..ho bisogno di più pareri possibile.Sono disperata!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Sull'argomento mi sembra che lei abbia avuto gia' diverse risposte... In particolare quella che le ha scritto il Collega lunedi' scorso sintetizza perfettamente i passi che dovrebbero essere seguiti nel suo caso: controlli periodici con il tampone faringeo, utilizzo degli immunostimolanti e in ultima analisi la tonsillectomia. Tutto ovviamente da valutare direttamente a cura dello Specialista che la segue.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
intanto la ringrazio per la risposta... comunque mi chiedevo se fosse possibile che le mie tonsille siano così esageratamente sensibili anche se , a detta dei miei dottori, non sono poi così malconce( ripeto a dire che ho avuto continue ricadute, con mal di gola e successivi e abbastanza pesanti malesseri, prendendo solo un filo d'aria in più)e se eventualmente lei conoscesse qualche rimedio(aldilà degli immunostimolanti che , a quanto pare sono serviti a ben poco) per proteggerle un po.. perchè io a questo punto ho paura di mettere un piede fuori da casa per paura di avere l'ennesima ricaduta, visti gli episodi precedenti.. la ringrazio in anticipo..
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
C'e' poco da proteggere le tonsille: i consigli che possono esserle dati non vanno al di la' di quelli che ci davano le nostre nonne: coprirsi bene per evitare sbalzi di temperature poco "graditi" alla gola e al nostro apparato respiratorio. Quello che c'e' di nuovo e' che anche d'estate si puo' prendere un bel colpo di freddo, per esempio passando da ambienti condizionati al sole che picchia e viceversa: ai tempi delle nostre nonne i condizionatori praticamente non c'erano...
Puo' poi aiutarsi con gli immunostimolanti (fatti bene!) a giudizio del suo Medico.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per il consiglio ma non credo che nel mio caso postano bastare solo i soliti accorgimenti della "nonna " visto come ho passato gli scorsi mesi( durante i quali non sono serviti a niente nemmeno gli immunostimolanti).. comunque proverò a vedere cosa succede con la terapia indicatami dallo specialista otorinolaringoiatra che mi sta seguendo..
Cordialmente
[#5] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Capisco che i consigli della nonna siano gia' da lei ben conosciuti. Ma purtroppo altri non ce ne sono! A meno che il suo Otorino non voglia prendere in seria considerazione l'idea di levare le tonsille...
Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
l'otorinolaringoiatra di cui le parlavo prima è contrarissimo all'intervento perchè secondo lui le mie tonsille non sono affatto disastrose e quindi per lui non sono da levare(anche perchè ormai le analisi del sangue non hanno nessun valore alterato) però io continuo ad averle sensibilissime e a stare male in continuazione e non capisco proprio come sia possibile e come farò a venirne fuori.. comunque se è possibile vorrei farle qualche altra domanda.. scusi l'ignoranza e l'insistenza ma non so più cosa fare e a chi rivolgermi:
1 considerando che le ultime analisi che ho eseguito hanno dato un esito piuttosto rincuorante ( come ho già detto la tas prima era alta ma adesso si è normalizzata) mi chiedo come sia possibile che le mie tonsille siano ancora cosi delicate anche se non ci sono tracce di infiammazioni nelle analisi?
2 come è possibile che la tas si sia normalizzata con la cura a base di pennicillina, quando invece il tampone è risultato positivo ad uno streptococco resistente alla pennicillina ?
[#7] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
1. Bisogna capire cosa intende lei per tonsille delicate... A questo punto puo' valere la pena di sentire il parere diretto anche di un secondo Specialista ORL.
2. Il suo sistema immunitario lavora anche in assenza dell'antibiotico corretto. E poi puo' sempre essere che la resistenza alla penicillina si sia instaurata in seguito... anzi, questa evenienza e' senz'altro frequente. E inoltre infezione e TAS non necessariamente camminano in parallelo.
Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
Capisco.. comunque io per tonsille sensibili intento che mi viene un fortissimo mal di gola (che già dall'indomani si trasforma in malessere generale) per ogni filo d'aria che prendo.. ad esempio in questo momento ho la finestra aperta e mi ha male fortissimo la gola, anche se sono ancora sotto l'effetto dell'antibiotico, quello specifico contro lo streptococco resistente alla pennicillina.. (ripeto a dire che sono siciliana, quindi le lascio immaginare il freddo che può esserci in questa stagione qui da noi!!)
[#9] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
L'antibiotico pero' non e' un antidolorifico, quindi non puo' aspettarsi che vi sia un'azione contro il dolore. Esistono invece degli specifici antinfiammatori da utilizzare per fare dei gargarismi: e' pero' richiesta la prescrizione, quindi deve rivolgersi la suo Medico per vedere cosa ne pensa in merito...
Cordiali saluti
[#10] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
si io tempo fa ho usato un medicinale del genere, però era un nebulizzatore e mi dava un certo sollievo effettivamente... vedrò quindi di farmi prescrivere qual cosa di simile dal mio dottore... mi scusi vorrei farle un altra domandina..
ho sentito parlare di prodotti naturali, come propoli o altri simili che vengono usati proprio per proteggere il cavo orale e quindi per prevenire anche tonsilliti, faringiti ecc.. potrebbero funzionare nel mio caso?
p.s. dimenticavo .. ho una sorellina di qualche mese e ,visto che la mia gola è bombardata dagli streptococchi, ho paura di infettarla, anche se non è ancora successo... mi hanno detto che lo streptococco con si trasmette .. ma io penso invece che possa succedere benissimo.. però volevo parere da parte sua a riguardo, visto la disponibilità che mi sta dimostrando.
Cordialmente
[#11] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
E' ovvio che se c'e' un'infezione, e' auspicabile non stare troppo vicino ad una bambina di pochi mesi.
Per quanto rigurda invece la propoli posso dirle che le voci in merito sono contrastanti; per maggiori delucidazioni puo' postare la sua domanda nella sezione "Medicine Non Convenzionali" di questo stesso sito.
Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 119XXX

Iscritto dal 2009
ok... seguirò i suoi consigli.. comunque non so davvero come ringraziarla.. è stato molto utile.
Cordiali saluti
[#13] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.
Cordiali saluti