Utente 256XXX
Gentili medici,
ho un “angioma” al labbro superiore destro in parte ricresciuto dopo asportazione nel 1989, oltre al danno estetico è anche molto fastidioso (con il freddo o a testa in giù si gonfia). L’ecocolordoppler ha segnalato la presenza di “lacune vascolari incluse, tipo angioma” e di un “peduncolo vascolare arterioso a bassa resistenza che si estende verso l’area angiomatosa”.
Con l’invio di foto ho avuto 3 consulenze via e-mail presso strutture accreditate (Skin Doctors' Center, Gaslini e un noto chirurgo plastico).
Il mio “angioma venoso” è in realtà una malformazione venosa isolata a bassa pressione.
Ecco le 3 “soluzioni” prospettate :
1) intervento chirurgico + fotocoagulazione laser per eliminare residue dilatazioni capillari superficiali
2) no asportazione chirurgica che lascerebbe gravi conseguenze estetiche (la malformazione infiltra cute e mucosa labiale) : le alternative sarebbero la scleroterapia e il trattamento con fotocoagulazione laser
3) combinazione versapulse + scleroterapia.
Tramite internet ho scoperto il Buzzi di Milano che tuttavia mi ha solo risposto di prenotarmi per una visita (il Gaslini invece non accetta adulti).
Vorrei sapere se possibile quali sono le strutture effettivamente accreditate in Italia in grado di risolvere il mio tipo di problematica.
Spero che possiate rispondermi a breve, nell’attesa ringrazio e porgo distinti saluti.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

intervengo solo per dirle che, un angioma labiale (di solito "lago venoso) si tratta (una volta diagnosticato dal dermatologo, anche se occorre con metodiche diagnostiche molto importanti quali l'EPILUMINESCENZA) molto bene anche solo con i LASER VASCOLARI di ultima generazione (primo fra tutti il nd-YAG 1064 nm)

Non capisco pertanto perchè tutte queste vicissitudini, ma probabilmente la via telematica non può fornire un quadro chiaro e reale della situazione.

Carissimi saluti nella speranza di essere stato di qualche ausilio.
Dott. Luigi LAINO
Dermatologo e Venereologo, ROMA
[#2] dopo  
Dr.ssa Elena Paglia
24% attività
12% attualità
4% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

concordo con il Dott. Laino nell'affermare che i laser vascolari, Nd-yag 1064 e IPL di ultima generazione, solitamente permettono di trattare questo tipo di angiomi con successo. Eventualmente si possono associare alla scleroterapia.

Saluti

Dott.ssa Elena Paglia
Medico Estetico
Milano e Cittadella (VI)