Utente 824XXX
Circa un mese fà sono stato punto da un insetto sotto il mento (non ho capito di che specie purtroppo) e dopo un quarto d'ora circa ho cominciato a manifestare una forte reazione allergica con notevole gonfiore degli occhi,sensazione di gola gonfia e tosse.
Recatomi al pronto soccorso mi sono state prestate le cure del caso,tra cui due flebo con cortisone e dopo diverse ore tutto è tornato alla normalità.
La mia domanda è se è possibile fare degli esami sia per capire da cosa sono stato punto e quindi a che insetto devo stare particolarmente attento e se esiste una cura per non essere più allergici a una particolare puntura o almeno utile a mitigare la reazione allergica,grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Jan Walter Schroeder
28% attività
0% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Certamente si possono fare gli accertamenti, sia mediante cutireazioni per imenotteri sia mediante prelievo del sangue e RAST con determinazione di insetti ed imenotteri.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 824XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio molto della risposta che mi rasserena,siccome vado spesso per boschi e campagne,andarci col terrore di essere ancora punti e rischiare la vita per una banale puntura di insetto non è il massimo....
La cosa che invece mi fà rabbia è che avevo posto la stessa domanda al mio medico di famiglia il quale ha assolutamente escluso che si possa risalire a cosa mi ha punto,no comment...