Utente 972XXX
gentili,
è da tempo che vorrei smettere di fumare, mi frena la paura di ignrassare.
Leggendo in internet le notizie sono discordanti.
Alcuni riferiscono che si aumenta di cirac 3 chili altri adirittura anche più di 10.
Sinceramente ho paura, anche perchè ora ho un peso diciamo normale, invece alcuni anni fa prima di iniziare a fumare ero quasi 80chili. Anche se è vero che ero bulemica, mangiavo di tutto e di più.
Tra l'altro ora vorrei dimagrirmi anche di alcuni chili.
Possibile che se mantengo una alimentazione sana ed equilibrata, magari iniziando una leggera attività fisica io possa controllare il mio peso se non adirittura dimagrire?
D'altronde se è vero che il fumo favorisce la ritenzione idrica, smettendo e non aumentando l'introito calorico si dovrebbe dimagrire.
oppure il ragionamento non è logico?
Grazie in anticipo cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
16% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2008
Gentile Utente,
essere preoccupate per il proprio peso controllandolo col veleno non denota proprio un interessamento per la propria salute.
Mi sembra l'approccio sbagliato.
Quello più corretto, anche se più difficile da mantenere nel tempo, è sicuramente instaurare una alimentazione bilanciata mai senza esimersi da una attività fisica regolare.
Dai dati in nostro possesso lei ha un BodyMassIndex normale e non si capisce perchè debba perdere ancora peso. Comunque se dovessero ripresentarsi elementi psicologici che la portano a uno smodato introito calorico, come qualche anno fa, magari anche un aiuto in questo senso non sarebbe da scartare.
Il fumo è indiscutibilmente un indice di rischio di patologia cardiovascolare. L'alimentazione equilibrata, l'attività fisica un fattore di protezione e prevenzione da queste e da altri fattori di rischio concatenati: dislipidemie, diabete, ipertensione.
Mi sembra che a tirar le somme i vantaggi siano facilmente intuibili.
Cordiali saluti