Utente 275XXX
Buona sera,
ho 33 anni, per presunta infertilità di coppia, a seguito tentativi di oltre 1 anno, in ragione anche di presenza varicocele lato sx di III grado, io e la mia compagna abbiamo deciso di sottoporci a controlli.
Ho richiesto al medico curante di prescrivermi uno spermiogramma, riporto sommariamente l'esito:

Volume eiaculato 4 ml
Coagulazione presente
Liquefazione dopo 40 min
Spermatozoi al ml 32 milioni
PH 8
Motilità media dopo 60 e 120 min = 40%
60% progressiva veloce
20% progressiva lenta
Swelling test 65%
Test penetrazione positivo
Morfologia 46% normali 54% non normali
(l'analisi entrava nel dettaglio ma ora, mi scuso, non ricordo i valori)

Esito TERATOZOOSPERMIA LIEVE.

Chiedo, fermi restando gli esiti degli accertamenti ginecologici cui si soporrà la mia compagna, dato l'esito di cui sopra si può ritenere possibile il realizzarsi di una gravidanza naturale o sarebbe il caso di ricorrere ad mezzi di fecondazione assistita.

In ultimo gradirei sapere se esiste relazione tra la la TERATOZOOSPERMIA e le sindromi genetiche.

Nel ringraziarvi anticipatamente per vostre cortesi repliche, desideravo significarvi la mia più sincera ammirazione per la passione e la dedizione con le quali operate questo servizio.

Distinti saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,

il suo quadro seminale da solo non fa di primo acchito sospettare "sindromi genetiche".
Per il vostro problema ritengo sia utile vi facciate valutare in ambito specialistico (ginecologico/andrologico). Solo a seguito di queste valutazioni si potrà valutare l'indicazione a procedure di fecondazione assistita.

Cordialmente,

Edoardo Pescatori
[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile Signore,
se posso aggiungere un altro consiglio ,a quello del collega Pescatori, prima di consultare un andrologo esperto inpatologia della riproduzione umana , sarebbe bene ripetere l'esame del liquido seminale presso una struttura dedicata e che segua le indicazioni date dall'OMS. La diagnosi di teratozoospermia con il 46% di forme normali non è compatibile con le direttive dettate appunto dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.
Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono daccordo con i colleghi
[#4] dopo  
Dr. Renzo Benaglia
28% attività
4% attualità
8% socialità
ROZZANO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
di certo lo spermiograma non è stato eseguito c/o un Centro competente per cui come le ha detto il Collega Beretta sarà utile ripeterlo in struttura adeguata.
Lo studio della morfologia è puramente limitato alla descrizione dell'aspetto "esterno" dello spermatozoo; il patrimonio genetico è un altra cosa.

Cordiali saluti
[#5] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Caro lettore 27525,

per una iniziale valutazione sulla capacità fecondante dello sperma è sufficiente, a mio modesto parere, anche la risposta di un laboratorio di analisi cliniche -standard.
Sostanzialmente si tratta di capire se esistano problemi evidenti di capacità fertilizzante del seme per decidere i passi medici successivi.
Nella evidenza o sospetto di una patologia maschile, allora consiglio di rivolgersi ad un andrologo che saprà dove far effettuare le indagini
cari saluti
[#6] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2007
Grazie per le vostre repliche.
Per opportuna completezza indico l'esito completo dell'esame eseguito.
Alcuni dati precedentemente forniti erano stati approssimati.

Volume eiaculato 4 ml
Viscosità normale
Colore perlaceo
Coagulazione presente
Liquefazione dopo 40 min
Spermatozoi al ml 35,2 milioni
PH 8
Cellule tonde 3%
Leucociti 4%

Motilità dopo 60 min 40%
62% progressiva vivace
20% progressiva lenta
8% in situ vivace
10% in situ bebole

Motilità dopo 120 min 40%
60% progressiva vivace
20% progressiva lenta
10% in situ vivace
10% in situ bebole

Swelling test 69%
Test penetrazione positivo

Morfologia (su striscio colorato)

Spermatozoi Normali 15%
Teste regolari 7% Teste con microvacuoli 8%
Varianti fisiologiche 31%
Irregolarità Testa 15% Midpiece e/o coda 5% Entrambi 11%


Spermatozoi Abnormi 54%
Anomalie Testa 26% Midpiece e/o coda 16% Entrambi 12%

Ho notato anche io che il criterio per discriminare la presenza di teratozoospermia fosse diverso da quello definito dall'OMS ma non sapevo come venissero considerate le varianti fisiologiche.

Desideravo sapere se era possibile tentare con un po' di fiducia la strada della gravidanza naturale o per abbreviare i tempi, la mia compagna ha 34 anni, ricorrere subito a metodi di fecondazione assistita.

Sono lieto di aver avuto conferma che la morfologia dello spermatozoo non è in correlazione al suo patrimonio genetico.

Distinti saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
a questo punto ,per poterle rispondere sull'eventuale necessità di ricorrere ad una tecnica di riproduzione assistita, bisognerebbe conoscere anche la reale situazione clinica della sua partner.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta.
[#8] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2007
Grazie ancora per la sua pronta replica.
Sarà mia cura aggiornarvi a seguito visita ginecologica della mia partner e successivi eventuali accertamenti.

Ho un ultimo dubbio nato leggendo alcuni dei consulti disponibli su questo sito.
La struttura in Lecco presso la quale mi sono rivolto per l'esecuzione dello spermiogramma è la stessa che pare abbia mal valutato la motilità degli spermatozoi di un altro vostro lettore per ben tre volte di fila con un scarto di oltre 60%.

E' possibile che si sia verificato un simile errore per ben tre volte pur considerando la soggettività dell'analista; da 70% a 10% c'è una bella differenza.

Ritenete, per questa ragione, sia il caso di ripetere l'esame e se sì presso il medesimo istituto o diversamente chiedo a voi cortese segnalazione (possibilmente nella zona di Lecco).

Cordiali saluti
[#9] dopo  
Utente 275XXX

Iscritto dal 2007
***ATTENZIONE!***
Questo consulto risulta aggiornato a più di DUE MESI fa:
valuta attentamente se la tua risposta può ancora essere utile all'utente!

Se ritieni opportuno inviare comunque il tuo consulto all'utente allora CANCELLA TUTTO QUESTO AVVISO e scrivi qui di seguito, grazie.