Utente 381XXX
Buonasera,
da fine giugno, lamento spesso del prurito diffuso che va e viene. Il medico mi ha prescritto parecchi esami (anti parassitari su feci, epatici, tiroide, ves, PCR) tutti negativi a risultare "sballato" è solo l'emocromo e un valore degli esami epatici :
Leuciti 4,70 (4,5 - 11,00)
Eritrociti 5,50 (4,70 - 6,10)
Piastrine 208 (130 - 400)
Neutrofili * 39,5 (50% - 75%)
Linfociti 45,4 (25% - 48%)
Monociti 10,0 (1,0% - 12%)
Eosinofili 1,1 (0,0 - 7,0%)
Basofili 0,4 (0,0 - 1,6)
Ves 1 ora = 4 (1 - 12)

Bilirubina totale 1,4 (0,3 - 1,2)


Il medico mi ha detto che non era nulla e che probabilmente il prurito è solo dovuto alla eccessiva sudorazione con il caldo. Mi ha detto di controllare l'emocromo dopo 2 mesi.

Dopo 2 mesi il prurito c'è ancora e soprattutto c'è ancora sudorazione abbondante, basta una corsetta per prendere l'autobus e una camminata veloce, per farmi cominciare a sudare.
L'emocromo effettuato questa settimana ha evidenziato:

Leucociti 4,52 (4,50 - 11,00)
Eritrociti 5,41 (4,70 - 6,10)
Piastrine 238 (130 - 400)
Neutrofili * 39,0 (50,00 - 75,00)
Linfociti 46,6 (25,00 - 48,00)
Monociti * 12,4 (1,00 - 12,00)
Eosinofili 0,7 (0,0 - 7,00)
Basofili 0,2 (0,0 - 1,6)
Il prurito c'è ancora, giorni è più fastidioso , altri non si sente, mentre l'eccessiva sudorazione c'è quasi sempre. Il medico mi ha detto che non devo preocuparmi e che non è nulla e che l'inversione della formula con questi valori non è significante.

Volevo sapere se può essere invece segno di mononucleosi o di qualcos'altro che possa giustificare la sudorazione ed il prurito (non presento segni sulla cute).

Grazie in anticicpo.
[#1] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
Caro utente
è difficile dire se il prurito che lei accusa possa essere collegato a fenomeni allergici o psicologici.
Anche la sudorazione può essere eccessiva per alcuni individui e non per altri.
La lieve monocitosi (quella alterazione dell'emocromo che lei descrive) è effettivamente troppo lieve per essere riconducibile ad una mononucleosi.
In ogni caso ripeterei frequentemente l'esame dell'emocromo per escludere altre malattie del sangue.
Se crede può tenermi informato.

Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Utente 381XXX

Iscritto dal 2004
Grazie per la risposta,
ma quindi nemmeno il valore basso rispetto ai limiti dei neutrofili è significativo ?
[#3] dopo  
Dr. Roberto Chiavaroli
32% attività
4% attualità
16% socialità
LECCE (LE)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2009
In realtà le due cose sono connesse.
I globuli bianchi sono costituiti prevalentemente da linfociti ( e i monociti sono dei linfociti) e i neutrofili. Normalmente se aumentano gli uni diminusiscono gli altri.
Nel suo caso però l'aumento dei monociti e la riduzione dei neutrofili, peraltro in un solo prelievo, è troppo lieve per avere un significato patologico.
Bisogna ripetere l'esame ogni 7-15 gg per almeno due volte prima di rivalutare il caso.
Mi tenga informato.

La saluto