Utente 128XXX
GENTILI DOTTORI,MIA MADRE 60 ANNI,SOFFRE DI IPERTENSIONE SIN DA GIOVANE E PRENDE HIZAAR 50 mg+12,5 mg AL MATTINO E NORVASC 5 mg ALLA SERA. QUALCHE GIORNO FA' SI E' RECATA DAL MEDICO DI FAMIGLIA PER LA PRESCRIZIONE DI NORVASC 5 mg E PER ERRORE LE E' STATO PRESCRITTO NORVASC 10 mg. IL FARMACISTA LE HA CONSIGLIATO DI PRENDERNE META'. ORA IO MI CHIEDO, SPEZZANDO LA PASTIGLIA LA DOSE NON SI "MODIFICA"? IN ATTESA DI ANDARE DAL MEDICO PER LA NUOVA RICETTA, PUO' CONTINUARE A PRENDERLA IN QUESTO MODO?GRAZIE PER LA CORTESE ATTENZIONE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
l'indicazione datale dal curante, è corretta.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
SCUSI DOTTORE MA IN CHE SENSO E' CORRETTA? PUO' PRENDERE LA PASTICCA A META' O NORVASC 10 mg? GRAZIE.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Può assumerne la metà.
Saluti
[#4] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
TANTE GRAZIE! SALUTI.