Utente 132XXX
Gentile Medicitalia,
espongo brevemente il mio caso e pongo due domande secche. Sono ormai entrato nel quinto anno di cura in seguito al mio impatto con quella cosa terribile che si chiama depressione. In questi anni ho alternato i seguenti farmaci, talvolta tornando ad utilizzarne qualcuno già usato: Sereupin, Xeristar, Maveral e Tofranil, mentre attualmente sto utilizzabdo l'Efexor. Da qualche mese tuttavia un altro tarlo ha fatto l'ingresso nella mia mente: l'eiaculazione precoce, con un ulteriore scadimento della qualità di vita. Ho davvero bisogno d'aiuto, perciò vi chiedo:

1) qual'è tra gli antidepressivi il farmaco o la molecola più efficace per il trattamento dell'EP? su alcuni siti ho letto "paroxetina mesilato", su altri la "sertralina"... ma quale tra i due? oppure è già tra quelli che ho usato o uso?

2) In aggiunta all'antidepressivo posso usare un qualche altro farmaco più "specifico"? Il Vardenafil? o c'è di meglio?

Vi ringrazio davvero sentitamente, e spero possiate essere specifici nelle risposte. Di nuovo grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,circa tre mesi fa é entrato in commercio la dapoxetina,primo farmaco per la cura della eiaculazione precoce che riconosce origini comuni ad alcuni farmaci da Lei assunti per la depressione.A tal proposito deve consultare il Suo psichiatra le valutarne la compatibilità in relazione al programma terapeutico attuale.Quanto agli altri presidi terepeutici,sono impiegati gli inibitori della fosfodiesterasi 5 (sildenafil,tadalafil,vardenafil),nonché farmaci ad uso topico con azione anestetizzante.Non esistendo una terapia univoca,Le consiglio di rivolgersi ad un esperto andrologo,diffidando dal faidate,molto in uso.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Izzo,
innanzitutto la ringrazio molto per la risposta, nonchè per la chiarezza della stessa. Certamente parlerò con la mia psichiatra della Dapoxetina; in più ho ovviamente provveduto a contattare un andrologo. Lungi da me il fai da te o il non consulatare un professionista in materia. Se non abuso troppo della sua cortesia, vorrei porle delle domande che la sua mail mi ha suggerito:
- la dapoxetina è mutuabile? e può essere assunta con cadenza quotidiana o solo prima del rapporto?
-nel caso non fosse mutuabile eo dovesse essere assunta solo prima del rapporto, può essere evntualmente "affiancata" da un altro antidepressivo (sia esso SSRI o altro)?
-ai fini di fugare ogni dubbio, volevo sapere se è giusto che sono gli antidepressivi della classe SSRI i più efficaci nel trattamento dell' EP e se, ai fini dello stesso, c'è una molecola che sia preferibile rispetto ad un'altra (leggo infatti che ci sono 6 molecole principali...).

Ringraziandola di nuovo per la sua risposta, che mi ha rassicurato e tirat un po' su, le porgo i mei più cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Gentilissimo Dott. Izzo,
innanzitutto la ringrazio molto per la risposta, nonchè per la chiarezza della stessa. Certamente parlerò con la mia psichiatra della Dapoxetina; in più ho ovviamente provveduto a contattare un andrologo. Lungi da me il fai da te o il non consulatare un professionista in materia. Se non abuso troppo della sua cortesia, vorrei porle delle domande che la sua mail mi ha suggerito:
- la dapoxetina è mutuabile? e può essere assunta con cadenza quotidiana o solo prima del rapporto?
-nel caso non fosse mutuabile eo dovesse essere assunta solo prima del rapporto, può essere evntualmente "affiancata" da un altro antidepressivo (sia esso SSRI o altro)?
-ai fini di fugare ogni dubbio, volevo sapere se è giusto che sono gli antidepressivi della classe SSRI i più efficaci nel trattamento dell' EP e se, ai fini dello stesso, c'è una molecola che sia preferibile rispetto ad un'altra (leggo infatti che ci sono 6 molecole principali...).

Ringraziandola di nuovo per la sua risposta, che mi ha rassicurato e tirat un po' su, le porgo i mei più cordiali saluti.
[#4] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
la dapoxetina non è muabile, a naso potrebbe essere affiancacata ad altri farmaci SSRI per la cura delle depressione, magari rimoduladone il dosaggio. Non sono sta esvolte compartive di efficacia sui farmaci diversamente attivi.
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...la dapoxetina va asunta circa 2 ore prima di un rapporto.L'andrologo,di concerto con la psichiatra,decidera' se partire con 30 o 0 mg.Cordialita'.
[#6] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie Dott. Izzo,
vorrei solo sapere fino a quando il farmaco esplica la sua azione. Voglio dire, leggo che va assunta da 1 a 3 ore prima del rapporto, quindi facendo la media appunto 2 ore. Ora tutti quelli i single o coloro che non hanno una partner fissa è chiaro che non possono permettersi di "programmare" i rapporti. Dunque per quanto tempo il farmaco è "attivo", continua ad esplicare il suo effetto dal momento dell'assunzione? volevo poi chiederle se conoscesse un farmaco chiamato SUPER-P FORCE e se fosse in commercio in Italia. Ecco un link in proposito:

http://www.intopic.it/articolo/8359/
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
diffiodfi di quella roba.
[#8] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille, buono a sapersi. Più leggo e più si accrescono i dubbi: posso chiederle quali farmaci sono migliori per il trattamento dell'EP tra gli SSRI e i BLOCCANTI ALFA-ADRENERGICI?
[#9] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
i primi.
[#10] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...eravamo rimasti che ci aggiornava dopo aver consultato la psichiatra e l'andrologo e non dopo aver consultato il variegato universo del web che,spesso,spazia fuori della farmacopea ufficiale proponendo rimedi sui quali un medico non può e non deve esprimersi,in un forum di medicina.Cordialità.