Utente 132XXX
Spett.li Medici,
sono un ragazzo di 26 anni, fino ad oggi ho sempre condotto una vita sessuale attiva priva di grossi problemi non fosse per una eiaculazione precoce arginata facilmente con dei preservativi ritardanti. A luglio ho iniziato a soffrire di ernia discale voluminosa tra L5-S1 con disidratazione del canale midollare.I primi giorni di ottobre mi sono sottoposto ad intervento di chemiodiscolisi con ozonoterapia.
PROBLEMA: Circa tre giorni prima dell'"intervento" ho avuto per due giorni di seguito problemi di erezione. IN quei momenti ho attribuito l'evento ad una questione psicologica dettata dall'avvicinarsi dell'intervento.Ad oggi, quasi due settimane dopo l'intervento, riscontro gli stessi problemi di erezione.Ho anche provato con la masturbazione e non solo non riesco ad avere una erezione che tra l'altro non è neanche completa ma questa scompare in pochi attimi.
DOMANDA:Vorrei chiederVi se tale fenomeno è in qualche modo dovuto ai danni del nervo spinale e come posso rimediare. Inoltre vi chiedo se, non avendo subito la rottura del frenulo, se questo possa avere una causa nella mia ormai ex eiaculazione precoce e se sia consigliabile intervenire chirurgicamente. Preciso che non ho mai avuto problemi di dolore riconducibili al frenulo.

Auspico una Vostra risposta perchè mi sto preoccupando veramente tanto. GRAZIE!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
caro utente i due episodi possono essere dovuti allo stress dell' intervento , mentre per il frenulo va cmq vistio ed eventualemnte ricostruito. le consiglio una volta passta la degenza di consultare un andrologo se il problema dovesse persistere
[#2] dopo  
Utente 132XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio della cortese e tempestiva risposta.
Grazie