Utente 698XXX
buona sera in seguito ad esami fatti in agosto 2008 in ospedale ho riscontrato un valore alto dell'amilasi che era a 130 il chirurgo in quella occasione mi ha detto che non c'è niente io poi ho ripetuto gli esami il 20/10/2009 per un controllo che faccio ogni anno da portare a Roma in medicina nucleare(operato 5 anni fa tiroide carcinoma ora tutto negativo) le amilasi ora sono a 140 nei controlli fatti in agosto 2008 ho fatto una tac torace e addome con iniezione di mdc ev fatta per diverticoli, il risultato è TC torace non si apprezzano linfoadenomegalie mediastiche ed ilari polmonari. non lesioni focali a carico del parenchima polmonare e dei foglietti pleurici. tc addome: eseguita prima e dopo iniezione di mdc ev, non si apprezzano lesioni focali a carico del parenchima epatico, splenico, pancreatico,surrenale e renale. non linfoadenomegalie intra e retroperitoneali.
premetto che non ho mai bevuto ne fatto uso di droghe, ho comunque una steatosi probabilmente cause alimentari, soffro di diverticoli, e prendo i seguenti farmaci:matttino,eutirox 150, coaprovel 150,pentacol 800,lansoprazolo30mg. mezzogiorno:cardioaspirina, pentacol.sera:1/2di cardura da 2mg, crestor da 10mg una sera si una no, pentacol 800. e 10 giorni al mese normix 2x2.gli altri esami fatti ora sono: glicemia96,azotemia59,bilirubinemiatotale0.32,diretta0.13,indiretta0.19, colesterolo totale151, trigliceridi113, acido urico5.9,glutamintranspeptidasi(GGT)17,psa free 0.411 psatot 3°generazione1.811,ratiof/t psa0.227, ves20,amilasi142,(valore normale 100)creatinina1.20,got32,gpt37,urinocultura negativa, colesterolo hdl44,colesterolo ldl84,emocromo nella norma e nella norma anche i valori TSH(0.331 basso perchè voluto),FT3,FT4,tireoglobulina,anti-tpo ab,antitireoglobulina.ora vorrei sapere è il caso di andare oltre fare altre analisi(per l'amilasi) visto la Tac negativa? all'ecografia del collo che faccio ogni anno (sostanzioale stazionarietà dei reperti precedenti,/nel 2008 linfonodi latero cervicali a sn di 9mm e a dx di 10mm aspecifici e reattivi/e riscontro di una riduzione della volumetria della formazione linfonodale sottomentoniera,attualmente di circa 6 mm e definizione di linfonodo sottomandibolare sinistro con linfo centro iperecogeno di circa 12 mm) non ho mal di denti e nemmeno di orecchie possono centrare le ghiandole salivari?i diverticoli?o i farmaci che prendo? quali altri esami mi consigliate di fare? grazie P.S ho 46 anni

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Come gia' le e' stato consigliato dai Colleghi e' opportuno seguire l'andamento delle transaminasi senza particolari ansie; senz'altro utili il dosaggio della lipasi e i controlli nel tempo, anche tramite ecografie addome-fegato.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 698XXX

Iscritto dal 2008
grazie mi scusi ma ho letto solo ora il messaggio e che sto impazzendo, stamattina ho fatto, prelievo per lipasi, amilasi, amilasi pancreatica, dosaggio frazione pancreatica,amilasi urinaria, CA 19.9-CEA- e non ricordo bene se CA 25,5 o CA 125 che differenza c'è tra questi due? saranno pronti mercoledì alle 12 e mercoledì mattina devo fare una eco di tutto l'addome sup. e inf. la terrò aggiornato appena avrò i risultati, forse sto esagerando ma in passato mi hanno fatto trascurare un nodulo alla tiroide e dopo un anno quando ho deciso io di mia iniziativa a fare un ago aspirato purtroppo era un CA per fortuna Papillare, grazie ancora Massimo
[#3] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Si tratta di markers che, con un certo margine di errore, possono dare indicazioni circa la presenza di un eventuale tumore. Stia tranquillo: lei ha fatto tutto cio' che era possibile fare. Ora si tratta soltanto di aspettare i risultati. Ma, come sempre, senza inutili allarmismi.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
I markers oncologici non sono indicati per la finalità di riconoscere o escludere la presenza di neoplasie maligne.
Come è stato anticipato la positività degli stessi può essere legata a fattori diversi dalle malattie oncologiche, come ad esempio una affezione flogistica delle vie biliari. La negatività non consente di escludere la presenza di neoplasie.
L'impiego più corretto di queste metodiche viene fatto nel monitoraggio di affezioni neoplastiche sotto trattamento e follow-up (controllo periodico) per valutare l'andamento e l'efficacia delle terapie.
Un aumento dell'amilasi è stato riscontrato nelle più svariate affezioni dei visceri addominali (compresa la gravidanza extrauterina nella donna) e nelle patologie delle ghiandole salivari.
[#5] dopo  
Utente 698XXX

Iscritto dal 2008
grazie per il chiarimento, non avevo proprio idea altrimenti non le avrei fatti è solo una angoscia inutile, quali sono le patologie delle ghiandole salivari? il fatto del linfonodo sottomandibolare di 12 mm potrebbe esere un indizio? grazie ancora
[#6] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
A carico delle ghiandole salivari possono essere riscontrate cisti, calcolosi, processi infettivi e tumori di vario tipo.
Ma che strana domanda che ci ha posto...
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 698XXX

Iscritto dal 2008
oggi ho ritirato quelle che credo siano le ultime analisi per il momento,e l'eco di tutto l'addome:
amilasi 128(fino a 100)-amilasi pancreatica 40(fino a 53)-amilasuria 190(fino a 460)-Lipasi 38(fino a 60)-C.E.A. 1.1 (fino a 5.0)-CA 19.9 4.6 (fino a 39)-CA 125 9.9 (fino a 35)
eco:Esplorabilità ecografica solo parzialmente diagnostica, inficiata dall'interposto pannicolo adiposo e meteorismo intestinale.compatibilmente si reperta una epatomegalia di discrete entità con diametro lungitudinale del settore dx di circa 17 cm. diffusa ipersonolucenza del parenchima esplorabile come nelle forme ad impronta steatosica con sfumate zone di ipoecogenicità pericolicistiche suggestive per aree di risparmio. colecisti lievemente contratta apparentemente ecopriva. non segni di dilatazione delle vie biliari intraepatiche ne dei rami portali. asse splenoportale normorappresentato. splenomegalia(diametro bipolare di circa 13.9 cm). reni in sede, morfologicamente nella norma. non segni di dilatazione delle cavità escretrici bilateralmente ne di versamento in addome. buona compliance vescicale, simmetrica espansione delle pareti, contenuto transonico, modesto residuo urinario postminzionale. prostata modicamente aumentata di volume diametro trasverso massimo di circa 48 mm con prevalente aspetto ipertrofico del lobo medio omogeneamente ipoecogeno, diametro massimo di circa 25mm ed incorniciato posteriormente da esili calcificazioni lineaformi.

in sostanza cose che già mi avevano riscontrato in vecchie ecografie.

visto gli esami del sangue negativi e visto che l'amilasi da 140 a 128 in una settimana di dieta e acqua a volontà penso che ora possiamo stare un po tranquilli o sbaglio? grazie Massimo
[#8] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Non è necessario che ponga lo stesso quesito in due post differenti: la leggiamo lo stesso!
Cordiali saluti