Utente 134XXX
Gentile dottore,
sono un ragazzo di 18 anni e le espongo il mio caso in breve.
Da circa due mesi, ho riscontrato che nello stesso punto della lingua (versante destro, un po' in fondo), si forma una sorta di erosione rossa dal bordo bianco irregolare. Questa, inizialmente è un puntino bianco che tende ad allargarsi descrivendo una zona rossa che si rivela molto erosa e rovinata. Dopo qualche giorno sparisce, lasciando l'area descritta un po' sciupata (se allargata con le dita riscontro con parecchie fessure verticali alcune più larghe e profonde altre meno) ma comunque "sana" alla vista. Quest'area però in controluce sembra lucida in confronto al resto della musoca linguale (non so se può servire a qualcosa).
Nella stessa area a distanza di 5/6 giorni si riforma il tutto. Laringoiatra e dentista parlano di una possibile ulcera da decubito provocata da digrinamento notturno dei denti, ma il mio medico di base mi ha prescritto ieri invece un tampone linguale per svelare eventuale presenza di miceti o germi che stamattina ho tempestivamente eseguito.
Chiedo a voi se può essere un lichen planus orale, e se nel caso è diagnosticabile col tampone linguale o se serve un altro tipo di esame.
Grazie, sono molto preoccupato.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti
44% attività
8% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
una lesione che permane a lungo o che tende a riformarsi va diagnosticata con ev biopsia dopo ovviamente aver effettuato anche i tamponi che probabilmente saranno negativi.
ovviamente eventuali superfici irregolari su denti e capsule o otturazioni se presenti vanno valutate
difficile fare diagnosi ovviamente via mail ma l'osservazione diretta e il controllo nel tempo è fondamentale
[#2] dopo  
134786

dal 2010
Grazie intanto per la risposta.
La biopsia è possibile farla in un laboratorio d'analisi come il tampone o si fà in ospedale?
Inoltre le chiedo un parere. Dai sintomi che le ho descritto, potrebbe potenzialmente trattarsi di Lichen Planus?
[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
dalla descrizione la lesione sembra compatibile con la lingua a carta geografica, patologia benigna e senza terapia.
Penso che il tampone non svelerà nulla di patologico; il lichen planus presenta manifestazioni diverse e soprattutto non tende a regredire da solo e ad intervalli così ristretti.
Ipotesi da verificare.
Cordiali saluti
[#4] dopo  
134786

dal 2010
Gentile dottor Palomba,
ringrazio anche Lei per la risposta, e le pongo un dubbio. La lingua a carta geografica (patologia della quale,tra l'altro, soffre mia sorella) si presenta con un'unica lesione sempre e solo nello stesso punto?
[#5] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
il fatto che sua sorella ne soffra è già un indizio molto importante, poichè la familiarità è una delle caratteristiche di questa patologia.
Può ricomparire sempre nello stesso punto, così come può variare nel tempo la sede: tende ad allargarsi e quindi a spostarsi con il caratteristico orletto bianco che circonda un'area più rossa depapillata.
Cordiali saluti