Utente 136XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 26 anni. Da un po' di tempo ho alcune difficoltà a raggiungere l'erezione, per cui mi sono deciso a consultare un adrologo. Gli esami che ho fatto sono quelli del sangue ed un eco doppler.
Il risultato dell'eco doppler è nella norma, mente per quanto riguarda gli esami del sangue vi è un solo valore che risulta sotto la norma, ovvero quello di testosterone free (siero), pari a 7.9 pg/mL (8.8 - 27).
Il medico che ho consultato mi ha prescritto, prima di conoscere l'esito degli esami del sangue, una terapia a base di CIALIS, da assumere una volta ogni 2 giorni a dosi scalari in funzione del miglioramento dell'erezione (per un periodo di 2-3 mesi).
Una volta avuto il referto degli esami del sangue, mi ha prescritto in aggiunta al CIALIS una terpia a base di ANDROGEL, da assumere una volta al giorno per 3-4 mesi.
Secondo voi la terapia è adeguata? Premetto che io non fumo (ho smesso da alcuni mesi) e consumo pochi alcolici.
In particolare, vorrei sapere se riteniate che il basso livello di testosterone sia risolvibile con la terapia prescritta o tale terapia sia solo temporanea (una volta terminata, il valore tornerà basso?)

Vi ringrazio in anticipo per le eventuali risposte
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro lettore ,

segua le indicazioni terapeutiche indicate dal suo andrologo che mi sembra ben orientato e possono esserle utili e risolvere il suo problema.

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=22450.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Secondo lei la cura ormonale a base di testosterone potrà risolvere definitivamente la carenza di tale ormone oppure avrà effetto solo finchè continuerò a prendere l'Androgel?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

questo è un problema che dovrà essere affrontato a ciclo terapeutico concluso e con le nuove indagini ormonali in mano.

Appena possibile ci aggiorni.

Un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno, torno ora dal laboratorio dove ho ritirato gli esami del sangue. Dopo 4 mesi di cura con androgel, la situazione non è cambiata, anzi leggermente peggiorata: testosterone free 7.2 pg/mL.
Com'è possibile?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

risenta ora il suo andrologo in diretta .

Sentite le sue valutazioni poi ci riconsulti.

Un cordiale saluto.
[#6] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Buongiorno,
il mio andrologo mi consiglia di continuare la cura con androgel per altri 3-4 mesi, però sinceramente non so come tale cura possa dare qualche effetto visto che in 4 mesi in cui ho utilizzato il gel, il livello di testosterone è rimasto lo stesso.
Cosa ne pensa?
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

ma come è sta lei? Che disturbi ora lamenta?

Un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Se devo dire la verità non ho più disturbi da alcuni mesi, il tutto è migliorato durante la cura con cialis e poi non ho più avuto problemi.

[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,

queste sono già informazioni cliniche che tranquillizzano e che ci dicono che lei, anche se lentamente, sta raggiungendo un "equilibrio".

Comunque bisogna a questo punto sempre continuare a monitorizzare con il suo andrologo per qualche tempo ancora la sua situazione clinica.

Un cordiale saluto.
[#10] dopo  
Utente 136XXX

Iscritto dal 2009
Quindi mi consiglia di effettuare altri tre mesi di cura con androgel come prescritto? Dovrei rivolgermi ad un endocrinologo?
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore,

da questa postazione, senza averla mai vista ed aver conosciuto in diretta i suoi particolari e veri problemi clinici, non le posso consiglare nessuna strategia terapeutica ma le consiglio di riconsultare il suo andrologo .

Sarà lui a consigliarle eventuali altri approcci particolari.

Un cordiale saluto.