Utente 429XXX
Gentilissimi medici,

lo scorso Giugno ho avuto 41.2 di febbre, fortissimi mal di testa (causa anche di svenimento per il dolore) e a parere della Guardia med. TONSILLITE.

Premetto che soffro da qualche anno di Tonsillite a tal punto che credo sia divenuta cronica. Il mio ex medico di base mi ha sempre prescritto una terapia antibiotica a base di amoxicillina + acido clavulanico per combattere la stessa.

Nell' episodio di Giugno la Guardia mi prescrisse Amoxicillina + Ac. Clavulanico 3 volte a giorno, anche dopo avergli riferito le ripetute terapie a base dello stesso antibiotico (a mio parere ormai privo di ogni effetto).

Terminata la febbre mi sono accorto che una tonsilla è rimasta gonfia rispetto al suo stato normale. Il mio medico di base mi ha prescritto un tampone tonsillare il cui risultato è stato:

STREPTOCOCCO BETA-EMOLITICO DI GRUPPO A (carica batterica +++)

Procedo ad assumere x 6 giorni Amoxicillina + Ac. Clavulanico 2 volte al gg.

Dopo 5 giorni dal termine dell' antibiotico ripeto il tampone, medesimo risultato.

Terapia a base di cefalosporina x 12 gg! Ripetizione tampone dopo 10 dal termine: STREPTOCOCCO BETA-EMOLITICO DI GRUPPO A (carica batterica +++).

Dopo 12 giorni ripeto il tampone senza assumere alcun farmaco, richiedendo questa volta l' antiobiogramma, RISULTATO:

STREPTOCOCCO BETA-EMOLITICO DI GRUPPO A (carica batterica ++-)

Amoxicillina/ac. clav....: Sensibile
Eritromicina.............: Sensibile
Clindamicina.............: Sensibile
Penicillina..............: Sensibile
CEFOTAXIME...............: Sensibile
CLARITROMICINA...........: Sensibile
LEVOFLOXACINA............: Sensibile

La cosa che non riesco a spiegarmi è il risultato dell' antibiogramma, ovvero che il batterio è sensibile all' Amoxicillina/ac. clav e alla cefalosporina, visto che ho assunto entrambi i farmaci senza riscontrare alcun giovamento.

Per ora sono in trattamento con CLARITROMICINA x 7 gg.

Vi chiedo ma è possibile che uno streptococco sia così resistente? Potrebbe essere un falso positivo che nasconde qualche problema più serio? Quali esami mi consigliate di fare per essere più tranquillo ed escludere il falso positivo?
E' consigliata una tonsillectomia come misura estrema?

Rigranzio per l' att.ne

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Lo streptococco di per se' e' e rimanse sensibilissimo a penicilline, cefalosporine e quant'altro. L'antibiogramma e' un pro forma. Il problema e' se questi antibiotici, presi per bocca, vengono assorbiti abbastanza da raggiungere poi una concentrazione efficace per un tempo sufficinete nel rognoso sito di infezione, le cripte tonsillari.

Ecco perche' nel dubbio ancor oggi ha senso ricorrere alle vecchie punture intramuscolari di penicillina, ed ecco perche' a un certo punto si fa prima a tirar via le tonsille.

[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2007
LA ringrazio della sua risposta.

Parlerò con un otorino per valutare la eventuale tonsillectomia in caso di terapia antibiotica ulteriormente negativa!