Utente 919XXX
BUONGIORNO,

HO 43 ANNI E NEL SETTEMBRE DEL 2008 A SEGUITO DI UN'AMPIA PERFORAZIONE DEL TIMPANO CAUSATA DA UN OTITE MEDIA CON MICOSI L'OTORINO DOPO VARI LAVAGGI AL UE DX MI HA CONSIGLIATO DI EFFETTUARE ALCUNI ESAMI : AUDIOMETRIA CON ESITO -35 DB / TAC OK /ESAME PER LA FUNZIONALITA' TUBARICA .QUEST'ULTIMA HA DATO ESITO NEGATIVO PER LA MANOVRA IN DEGLUTIZONE CON ESITO NEGATIVO PER UN INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DEL TIMPANO.INOLTRE NEL MESE DI LUGLIO L'OTORINO MI HA CONSIGLIATO DI EFFETTUARE 12 SEDUTE DI INSUFLAZIONI TIMPANICHE ACCOMPAGNATE DA INALAZIONI. AL RITORNO HO EFFETTUATO ULTERIORI CONTROLLI PER VERIFICARE LA FUNZIONALITA' TUBARICA IN DEGLIUTIZIONE MA ANCOR OGGI CON ESITO NEGATIVO PER UN'EVENTUALE INTERVENTO DI RICOSTRUZIONE DEL TIMPANO. RECENTEMENTE MI SON FATTO VISITARE DA UN ALTRO OTORINO CHE MI HA CONSIGLIATO VIVAMENTE DI EFFETTUARE L'INTERVENTO PER EVITARE DI PEGGIORARE LA CAPACITA' UDITIVA ESISTENTE. LA DOMANDA E' "QUALI SONO I RISCHI DELL'INTERVENTO IN OGGETTO AVENDO QUESTA DISFUNZIONE DELLA TUBA DI EUSTACCHIO ? " PREMETTO CHE NON TEMO L'INTERVENTO MA TEMO DI COMPROMETTERE LA CAPACITA' UDITIVA GIA' CRITICA (-30/35 DB). RINGRAZIO IN ANTICIPO PER UNA RISPOSTA.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Bandiera
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
l'unicorischio dell'intervento è che non attecchisca l'innesto di fascia temporale che si usa per riparare il timpano. vale comunque la pena di fare l'intervento sia per recuperare l'udito che per evitare infezioni timpaniche ricorrenti. cordiali saluti. giorgio bandiera
[#2] dopo  
Dr. Andrea Muzza
24% attività
0% attualità
12% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
concordo con il prof bandiera l'intervento è comunque indicato alla sua età, anche per cercare di recuperare l'udito, casomai si riperfora il timpano e quindi ritornerebbe alla situazione attuale, le prove di funzionalità tubarica non sono poi così attendibili, l'intervento non è doloroso e con una-due notti di ricovero se la cava, se si riperfora il timpano nulla è perduto si potrebbe revisionare ancora. molto raramente con una miringoplastica si perde la capacità uditiva.
con calma programmi l'intervento!
[#3] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Attendevo il Vs. consulto con ansia.
Vi ringrazio cordialmente Prof. G. Bandiera e Dr. A. Muzza.
per il Vs. consulto
Tuttavia vorrei chiedervi un ulteriore suggerimento vista la Vs. competenza e professionalità ; io sono residente in Friuli Venezia Giulia la domanda è : Chi mi potete suggerire come otochirurgo esperto e competente ?
(Naturalemte nel pieno rispetto e riservatezza dell'opinione dell'attuale Otorino che mi ha curato sino a qualche tempo fa')
Ringrazio anticipatamente, e non appena ricevero' la Vs risposta mi adoperero' per stabilire la data dell'intervento.

Cordialità .
[#4] dopo  
Dr. Andrea Muzza
24% attività
0% attualità
12% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
personalemente non le saprei dare un nominativo ma certamente all'ospedale di Udine S. misericordia o a Pordenone saranno in grado di eseguire una miringoplastica, prenoterei una OTOMICROSCOPIA per entrare nel canale giusto in previsione dell'intervento.
[#5] dopo  
Prof. Giorgio Bandiera
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
gentile signore stante il fatto che la miringoplastica è un intervento chirurgico che dovrebbe far parte del bagaglio di base dello specialista orl, le posso dire con certezza che gli ospedali di udine, venezia, bergamo, brescia sono assolutamente in graddo di rispondere alle sue esigenze. cordiali saluti. giorgio bandiera
[#6] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr.G. Bandiera e Dr.A. Muzza ,

L'11.03.2010 all'Ospedale di S.Vito al Tagliamento (Pordenone) son stato operato di Miringoplastica, e
l'intervento secondo il Primario è andato particolarmente bene.
La degenza è durata 3 gg senza alcun problema di dolori o fastidi, così anche il decorso post-operatorio con le varie medicazioni ed assunzione di antibiotici ( 5 giorni) e ggt di Mediflox .( tranne vari ronzi/fruscii all'orecchio interessato).
Ieri 25.03.2010 (III medicazione) mi hanno levato il tampone e dopo la pulizia con l'aspiratore mi sono accorto che l'udito era come ante operazione, anzi disturbato ancora da fruscii e ronzii continui .
Esito scritto " Postumi regolari di miringoplastica dx"
Il Dottore mi ha consigliato effettuare per il 10.04.2010 una serie di esami ( audiogramma ect.) .
Ps. Spero con ansia per quella data di migliorare la capacità uditiva.

Cordialità
[#7] dopo  
Prof. Giorgio Bandiera
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
attenda fiducioso. all'interno dell'orecchio medio generalmente si mette del materiale riassorbibile. deve attendere ancora un pò per vedere l'esito definitivo. chieda comunque se è stata effettuata una miringoplastica semplice e se è stata verificata la corretta mobilità della catena ossiculare. cordiali saluti giorgio bandiera
[#8] dopo  
Dr. Andrea Muzza
24% attività
0% attualità
12% socialità
SAVONA (SV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
come le avranno detto i colleghi ORL occorre attendere il riassorbimento spontaneo del materiale posizionato nella cassa timpanica, aspetti senza ansia l'esecuzione del controllo di aprile, in bocca al lupo, andrà tutto bene!
[#9] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno Dr. A. Muzza e Dr. G. Bandiera,

sabato 10.04.2010 ad un mese esatto dall'intervento ho effettuato alcuni esami quali:

Audiometria : esito sostanzialmente come ante intervento (prematuro ?)
Impendenziometria : non eseguibile ( preoccupante ? )

Oggi pm 12.04.2010 visita ed esito che riporto qui di seguito:
- Toilette a fondo del cue con rimozione di tutti i residui dello spongostan.Si evidenzia piccola riperforazione del quadrante post inferiore. Non bagnare l'orecchio.COntrollo tra un mese.

Domande:
1) la piccola riperforazione ci cicatrizza spontaneamente dopo la miringoplastica?
2) la riperforazione è causata dalla Tuba deficitaria?
3) passeranno i fruscii ?
4) avro' possibilita' di migliorare la cap. uditiva col tempo ?

RingraziandoVi ancora per un chiarimento saluto cordialmente.

Ps:dimentivavo la porzione utilizzata per l'intervento di miringolastica endoauricolare e' il pericondrio .
[#10] dopo  
Prof. Giorgio Bandiera
24% attività
8% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2009
gentile signore, ci sta facendo delle domande che non solo sono giustificate dal percorso terapeutico che lei ha iniziato ma anche dal rapporto paziente curante che deve essere improntato a fiducia e chiarezza. per questo mi viene da chiedermi: ma lei quando va dal chirurgo che l'ha operata di cosa parla? rimanendo immutata la disponibilità mia e degli altri colleghi sul web mi sembra quantomeno strano che lei ci faccia queste domande; in primo luogo perchè ci stiamo mettendo in un imbuto senza aver mai valutato le sue reali condizioni cliniche ed in secondo luogo perchè se io fossi al posto del collega che l'ha operata mi sentirei almeno a disagio per quella che mi sembra una assenza di un rapporto medico paziente. a questo punto io le consiglio con molta sincerità o di affidarsi al collega che l'ha trattata e che quindi la conosce meglio di noi tutti o, altrimenti decida di rivolgersi ad un'altro specialista. non me ne voglia ma questo lo dico nel suo interesse. cordiali saluti giorgio bandiera
[#11] dopo  
Utente 919XXX

Iscritto dal 2008
Gentile Dr. G.Bandiera,
seguiro' alla lettera il Suo prezioso consiglio.
In occasione della prossima visita di controllo ( tra un mese circa) chiarirò con lo specialista otochirurgo
tutti i quesiti che ho precedentemente elencato.
Tuttavia ringrazio per i precedenti consulti e con l'occasione saluto cordialmente.