Utente 136XXX
Salve a tutti, sono qui per chiedervi un consulto per mia madre.
Da 13 anni soffre di artrite reumatoide e da due anni "ha il liquido nella mano" (scusate i termini poco 'medici') e le hanno detto che a causa di quest'ultimo, potrebbe spezzarsi un tendine. è possibile??
L'esito dell'ultima RMN è:
"a sx alterazione del segnale a livello delle ossa del carpo in particolare uncinato, capitato, trapezio e trapezioide da edema osseo intrasponginoso da alterazione sinoviale-cartilaginea. Infiltrazioni edematose dell'osso subcondrale si apprezzano a livello della base delle ossa metacarpali(II-IV dito) a sx e porzione prossimale della testa del II-IV metacarpo a sx e II e II metacarpo a dx. A sx iniziali alterazioni tenosinovitiche a livello delle guaine flessori delle dita. Dallo stesso lato imbibizione(?????) edematosa dei tessuti mollisul versante mediale e palmare della mano da alterazione della membrana sinoviale extraarticolare a livello della borsa ulnare e del V dito".

In passato ha fatto tantissime cure per l'assorbimento del liquido, con risultato parziale(cioè il liquido è scomparso per ricomparire subito dopo la sospensione della cura).

Attualmente per l'artrite è in cura sperimentale presso il II Policlinico di Napoli, utilizzando il medicinale HUMIRA.

Ringraziandovi anticipatamente, porgo i miei saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Nell'artrite reumatoide la rottura dei tendini è una delle tante complicazioni possibili. Il "liquido" non è di per sè causa della rottura, ma espressione dell'infiammazione che può portare a rottura. Controllando con i farmaci la malattia di base si riducono di conseguenza le possibili complicazioni.
E' ovvio che per una valutazione del caso specifico di Sua madre occorre parlare con i Reumatologi che La seguono e,in caso di necessità,si potrà rivolgere ai Chirurghi della Mano presso la Clinica Ortopedica dello stesso Policlinico dove è già seguita.
Cordiali saluti