Utente 126XXX
Buongiorno, scrivo per mio padre di 83 anni ha effettuato pochi giorni fa il solito eco doppler e vi scrivo il referto: si apprezza placca calcifica determinante sbarramento acustico posteriore all0origine della carotide interna dx con placca fibrocalcifica al tratto prossimale esplorabile determinate stenosi di ca 55-60% non ancora emodinamicamente significativa.
invariati i restanti reperti. La Dott consiglia di fare controlli ravvicinati ogni tre mesi e esame di secondo livello ma non ha detto quale, vorrei sapere che cosa devo fare per mio padre il suo livello di colestereolo e 115/112 perche sta prendendo a giorni alterni 1/2 cp di Crestor da 10 mg, mi potete consigliare come comportarmi dove rivolgermi vivo nella zona di Rimini . grazie mille per la risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Ruggiero Curci
24% attività
0% attualità
12% socialità
LODI (LO)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
il riscontro di una stenosi del 55-60% a livello dell'origine della carotide interna è abbastanza frequente, e nella maggior parte dei casi occasionale, in pazienti ultraottantenni neurologicamente asintomatici. In assenza di sintomi, il trattamento di principio per queste lesioni rimane farmacologico, con valutazione ecocolorDoppler almeno 1 volta ogni 12 mesi. Accorciare gli intervalli di sorveglianza è a discrezione del medico, sulla base dei segni di evolutività della lesione o di segni riconducibili ad instabilità della placca.Una metodica di II livello deve riguardare principalmente o pazienti sintomatici con lesioni non correttamente indagabili ecograficamente, o pazienti candidabili ad intervento chirurgico per l'eventuale scelta del ripo di intervento da effettuare (tradizionale o endovascolare). Nel primo caso vengono impiegate di solito angioTC o angio RMN; nel secondo l'arteriografia.
Interpretando la sua espressione "...solito eco doppler..." penserei che siano stati fatti in passato altri controlli; solo nell'ultimo è stata rilevata la stenosi oppure era già nota ed è peggiorata? Gli esami sono sempre stati effettuati dallo stesso operatore? L'operatore è un chirurgo vascolare o un altro tipo di specialista?
Cordialmente. Ruggiero Curci
[#2] dopo  
Utente 126XXX

Iscritto dal 2006
Grazie per la risposta e il tempo dedicato, la stenosi e peggiorata dal controllo dei ultimi 6 mesi, l'ultimo controllo mi hanno cambiato medico , ma anche il solito medico voleva controlli reavvicinati e parlava di placca " mobile" gli esami del sangue di mio padre sono + o - nella norma , i medicinali che ogni giorno prende sono: dilzene 60 ( 4 cp al giorno)ticlopidina 250 2 cp al giorno- naprile 5 2 cap - moduretic 5 1/2 CP - zyloric 300 cp al di - xatral 10 1cp - crestor 10 1/2 cp a giorni alterni - Travatan 40 collirio 1 goccia Aliflus 2 puff + ovviamente gastroprotettori .

L'operatore è un operatore dell'ospedale di Urbino diagnostica per immagini non è un chirgo vascolare.

Grazie mille per l'interesamneto