Utente 127XXX
Salve, ho subito un intervento di varicocele al testicolo sx circa 15 anni fa e adesso ne ho quasi 26.Da settembre lamentavo dolori al testicolo operato, ho effettuato un'ecografica dalla quale risultava una recidiva del varicocele. successivamente però, un doppler ha evidenziato che non c'era riflusso. il medico mi ha dunque prescritto una spermiocultura. ero in attesa di fare l'esame quando nei prelimnari di un rapporto il testicolo si è infiammato e gonfiato. mi sono recato al pronto soccorso e nel giro di pochissimo sono stato operato (due mesi fa) per sospetta torsione. la diagnosi è invece risultata essere una pachivaginalite e uno spermatocele nell'epididimo. è stata fatta anche la biopsia, all'epididimo e allo scroto e non è rislutato nulla. Dopo un mese e mezzo i dolori continuavano e mi sono rivolto a un andrologo che mi ha riscontrato un'infiammazione della prostata e mi ha prescritto una terapia antibiotica di 20 giorni a base di Augmentin. Mi ha detto anche di non esagerare con l'attività sessuale, ma da questo punto di vista non sto attenendomi molto alla cura. Il medico ritiene che l'infiammazione passi dalla prostata al testicolo e che addiritutta avrebbe potuto causare la pachivaginalite per la quale sono stato operato.
Ho cominciato la terapia da oltre una settimana ma non riscontro ancora nessun beneficio. vorrei sapere se siete d'accordo con la strategia di cura. posso fornire più dettagli sulle analisi!
grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,la Sua storia e' abbastanza singolare,dall'intervento di varicocele eseguito a 9 anni...,alle discondanze tra l'ecografia e l'ecocolordoppler (rare),
alla diagnosi,poi negata,di una torsione testicolare (evidenziabile da un ecocolordopler ben eseguito),alla biopsia testicolare...,per finire con il consiglio di evitare un'attivita' sessuale in quanto foriera di disastri andrologici...Mi domando se abbia mai incontrato sulla Sua strada un andrologo esperto e se abbia mai eseguito un "normale" spermiogramma di controllo.Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
I miei genitori mi dicono che sono stato operato di varicocele così presto perché era già piuttosto avanzato e avrebbe potuto pregiudicare la mia fertitlità da adulto.
le discondanze sono aihmé presenti, se necessario posso fornire il risultato delle analisi. l'ospdale presso il quale mi sono recato, a Roma, non possedeva il macchinario per effettuale l'ecodopler ma solo ecografia. Non credo di poter fare il nome di questo ospedale sbaglio?
In ogni caso sostenevano i medici che l'unico modo per verificare la torsione del testicolo fosse l'esplorazione chirurgica.
non ho mai eseguito uno spermiogramma no, semplicemente perché nessun medico me lo ha mai richiesto.
in ogni caso, è possobilie che sia la prostata infiammata ad aver causato tutto questo?
come posso aver contratto tale infiammazione? ci sono altre cause oltre ai rapporti sessuali?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...una prostatite puo' varificarsi in seguito ad uno stato congestizio aldila'
di qualsiesi relazione con un rapporto sessuale.Esegua uno spermiogramma e contatti un esperto andrologo.Cordialita'.
[#4] dopo  
Utente 127XXX

Iscritto dal 2009
e può arrivare a causare pachivaginaliti? o quantomeno a complicare la guarigione postoperatoria! grazie
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non c'e' nessuna relazione tra pachivaginalite e prostatite.Contatti un andrologo reale.Cordialita'.