Utente 331XXX
Gent.mi Dott.ri
vorrei esporVi il mio problema: soffro di extrasistole da circa 6 anni, i sintomi si accentuano molto in prossimità del ciclo mestruale e con più tempo passa e con più la situazione diventa insopportabile.Ho già fatto cure con betabloccanti, ma non risolvo il problema in quanto gli episodi di extrasistole si manifestano con fraquenza cardiaca nella norma ( 70/80 pulsazioni al minuto ).
Esistono cure con farmaci o interventi chirurgici che possano risolvere il problema?
A quali centri specializzati mi posso rivolgere nella mia zona ( Como ) ?
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Ha fatto esami del sangue per vedere il valore degli elettroliti? IN particolare il potassio se basso può dare extrasistolia come pure il fumo di sigaretta... In caso di negatività di tutto ciò,sarebbe utile un Holter 24 ore e una valutazione ecocardiografica e quindi portare il tutto da un cardiologo di sua fiducia...

cordialmente

GM Actis Dato
[#2] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2007
Carissimo Dott.
La ringrazio per avermi risposto,e le confermo di aver un cuore sano,inquanto in sei anni ho eseguito ecg normali sotto sforzo,esami del sangue esami per la tiroide svariati holter,il risultato è stato di trovare tutto nella norma tranne svariate exstrasistole doppiette triplette ventricolari e sopra ventricolari!
Non mi hanno mai prescritto cure specifiche tranne dei beta bloccanti e degli ansiolitici.
I primi a mio avviso inutili avendo una frequenza cardiaca gia lenta e avendo la pressione sanguinea di norma bassa (100 60).
Le confesso pero di essere molto ansiosa ed emotiva ma non fraintenda non soffro di depressioni o cose del genere... anzi sono estremamente dinamica pratico molti sport e viaggio molto all'estero per piacere, tento di convivere con questo disturbo nei migliore dei modi, anche se a volte nei periodi di insorgenza maggiore del problema non è facile, si sta veramente male e ci si spaventa molto, andando a compromettere il proprio stile di vita.
Io non trovo possibile sentirmi dire a 33 anni nel 2007 con i passi che la medicina ha fatto da alcuni suoi colleghi che mi hanno visitato: il cuore è sano è una disfunzione del sistema elettrico finchè è contenuto impara a conviverci non è pericoloso.
Bè io non ci sto non ho intenzione di passare altri sei o piu anni a star male per questo problema,sono convinta che un modo per curarsi e vivere meglio esista!
Mi farebbe piacere avere i vostri pareri.
In attesa di vostra gentile risposta cordialmente Vi saluto e ringrazio.
[#3] dopo  
Utente 331XXX

Iscritto dal 2007
Carissimo Dott.
La ringrazio per avermi risposto,e le confermo di aver un cuore sano,inquanto in sei anni ho eseguito ecg normali sotto sforzo,esami del sangue esami per la tiroide svariati holter,il risultato è stato di trovare tutto nella norma tranne svariate exstrasistole doppiette triplette ventricolari e sopra ventricolari!
Non mi hanno mai prescritto cure specifiche tranne dei beta bloccanti e degli ansiolitici.
I primi a mio avviso inutili avendo una frequenza cardiaca gia lenta e avendo la pressione sanguinea di norma bassa (100 60).
Le confesso pero di essere molto ansiosa ed emotiva ma non fraintenda non soffro di depressioni o cose del genere... anzi sono estremamente dinamica pratico molti sport e viaggio molto all'estero per piacere, tento di convivere con questo disturbo nei migliore dei modi, anche se a volte nei periodi di insorgenza maggiore del problema non è facile, si sta veramente male e ci si spaventa molto, andando a compromettere il proprio stile di vita.
Io non trovo possibile sentirmi dire a 33 anni nel 2007 con i passi che la medicina ha fatto da alcuni suoi colleghi che mi hanno visitato: il cuore è sano è una disfunzione del sistema elettrico finchè è contenuto impara a conviverci non è pericoloso.
Bè io non ci sto non ho intenzione di passare altri sei o piu anni a star male per questo problema,sono convinta che un modo per curarsi e vivere meglio esista!
Mi farebbe piacere avere i vostri pareri.
In attesa di vostra gentile risposta cordialmente Vi saluto e ringrazio.