Utente 145XXX
Buonasera a tutti,
vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto che vi sto chiedendo. Hoo 33 anni, 90 KG: premetto di essere a volte un pò ansioso e spesso sotto stress a causa del lavoro: sicuramente leggermente ipocondriaco. Le ultime analisi sangue/urine fatte risalgono a Novembre 2009, e non sono stati rilevati valori "alterati", tra quelli standard.
Da qualche mese ho notato però uno schiarimento a forma di chiazza alla base del pene, con alcuni riverberi sul testicolo destro: si tratta di una macchia bianca, simile a quelle causate dalla psoriasi, ma che non da fastidio, dolore, plurito. Ultimamente, ho notato anche un irridigimento della pelle del prepuzio - quasi come un forte screpolamento - che al contrario mi sta provocando alcuni dolori, soprattutto se il pene è rigido.
Il mio medico di base mi ha consigliato intanto di trattare per 7 giorni con Travocort e poi di rivolgermi ad un dermatologo.
Premetto che ho la sessa ragazza da 5 anni e negli ultimi 8 mesi non abbiamo avuto rapporti sessuali.

Andrò sicuramente dal dermatologo, ma vorrei essere preparato a qualsiasi eventuale diagnosi: c'è da preoccuparsi? questi sintomi lasciano intravedere una precisa patologia? secondo voi, di che cosa potrebbe trattarsi?
Ovviamente trattandosi di una richiesta online, chiedo solo un parere e non una diagnosi, evidentemente impossibile se non fatta di persona.

grazie ancora per l'aiuto,
continuate così: è un ottimo servizio al cittadino.

saluti,
M

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,potrebbe trattarsi di una candidosi (ed allora la terapia del curante andrebbe bene...) ma anche,ad esempio di una vitiligine (ed in quel caso non servirebbe...).A questo punto,per non complicarsi la vita,vada direttamente dallo specialista che,almeno,La visitera',prima di prescrivere una terapia "a naso".Cordialita'.
[#2] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Dottore la ringrazio per la celere risposta. Più che altro per un'indicazione di massima, che serve da un lato ad alleviare le ansie, e dall'altro ad andare dal medico specialista con un'idea più precisa.
Nell'occasione, lei ribadisce il consiglio di andare da una Andrologo oppure si tratterebbe di Dermatologia?
Sono a Roma, e in entrambi i casi non ho aclun riferimento. grazie,
saluti,
M
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...il nostro sito presenta delle Eccellenze che operano a Roma,sia nel campo dermatologico che andrologico.In alternativa ne può discutere con il medico di famiglia.
Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Dott.re, buongiorno a tutti,
vi informo che oggi ho effettuato una visita specialistica presso un noto centro dermatologico a Roma: il medico ha riscontrato una vitiligine (proprio nella parte inferiore del pene, 3cm di lunghezza,) e una piccola fimosi nel prepuzio (anche'esso schiarito e screpolato). In realtà, il glande non ha difficoltà a scoprirsi ma ricordo in passato alcuni episodi di dolore, soprattutto durante il rapporto sessuale, e arrossamento (mai sangue, rotture..)
Mi è stata prescritto una crema al cortisone per 20gg e alcuni integratori vitaminici per il prepuzio: il medico non esclude la possibilità di un intervento se le cose non dovessero migliorare, mentre per la vitiligine mi ha consigliato solo di tenerla in osservazione e vedere cosa succede.
Ho solo alcune piccole domande da fare: la vitiligine può espandersi ad altre parti del corpo, e in questo caso..è molto difficile liberarsene? (ho un caso in famiglia, e conosco i disagi "estetici" della malattia);
le indicazioni terapeutiche dello specialista sono condivisibili o potrebbero essere integrate da altri medicinali?
ma soprattutto, rischio davvero la circoncisione?
(mettiamola in tono ironico.. :)

grazie in anticipo per il supporto, soprattutto morale.
M
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non precipiti il quadro clinico.Non credo,visto quanto ci racconta,che arriverà ad una circoncisione,a 33 anni...
Quanto alla vitiligine,da me ipotizzata nella prima risposta,non ha un andamento univoco e,quindi,é sufficiente seguire gli attenti consigli dello specialista.Il nostro forum,accanto al sostegno morale,ha la pretesa di entrare nel merito di problematiche mediche...Cordialità.
[#6] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

le chiazze di vitiligine, in genere, non tendono ad ingrandirsi anche se ogni caso ed ogni paziente è una realtà propria.
Per la problematica prepuziale l'ipotesi che lei abbia avuto una infezione micotica che può portare alla perdita di elasticità delle strutture cutanee fino a determinare un vero e proprio stato di fimosi, più o meno serrata , è molto verosimile. Utile un trattamento con sostanze antifungine ( travocort)
L'evenienza di vedersi costretto ad affrontare un intervento di circoncisione, totale o parziale non dovrebbe essere vista ci maniera "drammatica".
Si tratta di un intervento semplice, in day hospital, in anestesia locale, con guarigione completa e ripresa della attività sessuale in un mese
Cari saluti
[#7] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
cari Dott.ri, grazie, anzitutto.
Che dire: seguirò, ovviamente, i consigli dello specialista e gestendo i due problemi distinatemente.
E' pura coincidenza che vitiligine e "possibile" fimosi si siano prensentate contemporaneamente?

In ogni caso, fra un mese ho una visita di controllo: a seguito di questo avrò il piacere di aggiornarvi sul quadro clinico.

saluti,
M
[#8] dopo  
Utente 145XXX

Iscritto dal 2010
cari Dott.ri, grazie, anzitutto.
Che dire: seguirò, ovviamente, i consigli dello specialista e gestendo i due problemi distinatemente.
E' pura coincidenza che vitiligine e "possibile" fimosi si siano prensentate contemporaneamente?

In ogni caso, fra un mese ho una visita di controllo: a seguito di questo avrò il piacere di aggiornarvi sul quadro clinico.

saluti,
M
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...pura coincidenza.Cordialita'.