Utente 146XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 22 anni.

Mesi fa mi e' "spuntata" una verruca al piede. Qualche tempo dopo il dermatologo ne ha riscontrata anche una alla mano.
Mi ha detto che non e' inusuale che una verruca si inoculi da piede a mano o viceversa.

Pochi giorni fa, poi, ho notato sul petto una macchietta circolare simile a un'infezione da tigna corporis.

Leggendo qua e la, ho trovato che entrambe le infezioni sono comuni in persone affette da HIV.
Innanzitutto volevo chiedere se sono comuni appunto in chi ha l'HIV, o in chi ha AIDS conclamato.
Oltretutto da un anno e mezzo piu' o meno quando mi taglio, o anche dopo un "brufolo schiacciato", le cicatrici rimangono di un colore scuro.

Un anno e mezzo fa circa ho avuto un rapporto non protetto con una ragazza. Il rapporto e' durato molto poco, "mi sono tolto" dopo 8-10 secondi appunto perche' resomi conto di ciò che stavo facendo, e del fatto che non sapessi della sua sieropositività o sieronegatività.

Sono un po' in ansia perchè non mi era mai successo niente del genere, nel senso mai avuto verruche o cose simili, e adesso collego tutto alla conseguenza di quel rapporto, anche se brevissimo.
Soprattutto perchè ho letto che le verruche sono causate da un indebolimento del sistema immunitario.

Nell'ultimo anno e mezzo / due anni, però, ho anche condotto una vita abbastanza sregolata, mangiando poco e a volte male, e bevendo molto (circa tre/quattro volte a settimana quantità abbastanza elevate di alcolici), cosa che forse potrebbe indebolire il mio sistema immunitario (anche se persone che conosco che vivevano in modo simile al mio non credo abbiano riscontrato niente del genere).

Anche se so che ovviamente non potrò avere risposte definite da voi, per via telematica, vorrei sapere se la mia preoccupazione riguardo le mie "patologie" sia fondata o meno, perchè la mia ansia e' in crescendo.

Ringrazio anticipatamente,
saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
ma se tutti quelli che hanno verruche avessero anche l'AIDS, non vi sarebbero più persone sane!
Si tranquillizzi, adotti uno stile di vita più sano, ma non per la sua immunità, per sè stesso, se vuole, poi, faccia dopo i tre mesi dal rapporto a rischio, un test HIV.

Un caro saluto

Mocci
[#2] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Innnanzitutto grazie, non mi aspettavo una così celere risposta!

Ritenevo solo "strano" che in un anno avessi appunto contratto le verruche e adesso sia spuntata anche la questa macchietta circolare che sembra a tutti gli effetti tigna (aspetto che il dermatologo esca dalla convalescenza per la visita :) ).

Oltretutto, facendo ciò che molti fanno ossia "girovagare" sul web in cerca di risposte che spesso diventano confusione, ho trovato che la tigna in particolare e' segnalata come infezione che e' facile contraggano i malati di HIV.

E, per quanto riguarda il colore "bruno" delle cicatrici, ha un'idea del motivo?
Sono tre "piccoli fattori" (verruche, tigna e macchie lasciate dalle cicatrici) che mi stanno mandando un tantinello in ansia!


Grazie ancora,
buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
mi permetto di tranquillizarla. Sono patologie tanto diffuse che dovremmo esere tutti morti di AIDS, a quest'ora.
Il web, purtroppo, è gestito da ignoranti in malafede e tenga conto che il catastrofismo fa audience, il bene e la positività no.
Il web vapesato molto bene prima di esere considerato, ma purtroppo il "normale" utente non ha i mezzi per farlo, per cui ai miei pazienti in genere penso io a consigliare i siti seri ed attendibili. E' anche per questo motivo che spendo sempre una parola in favore di Medicitalia, una delle pochissime voci serie nel mare magnum della medicina via web.
Per finire, le sue cicatrici scure è possibile dipendano dalla sua carnagione, che potrebbe essere oliuvastra insieme, magari ad una esposizione al sole. Sto solo ipotizzando visto che non l'ho visitata.

Un saluto
Mocci
[#4] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Buondì,

per quanto riguarda il web, l'avevo immaginato, ma quando si tratta di qualcosa che riguarda se stessi si perde leggermente la ragionevolezza o comunque si tende a dare almeno un minimo di peso a qualcosa che si legge, soprattutto se si tratta di patologie che cambiano la vita (quali, appunto, l'HIV).

In ogni caso non capisco cosa abbia potuto portare ad un indebolimento del mio sistema immunitario, anche perchè conosco molte persone che conducono uno stile di vita anche peggiore del mio (ex), e non sono andate incontro a tali infezioni!

Per quanto riguarda invece le cicatrici, il fatto strano e' che prima di un anno / due anni fa', non rimanevano macchie post ferita/brufoli sulla mia pelle, ed ora si.
Oltretutto questo non accade solo se mi espongo al sole, accade praticamente per qualsiasi ferita!
Questo non so se in realtà c'entri con l'HIV [anche se sull'enciclopedia medica detta internet (eheh) si dice che le macchie sulla pelle c'entrino]


Certo è che questa paura ha fatto si che cambiassi abitudini, ed e' comunque un bene!



[#5] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Qualcuno in grado di darmi un'ulteriore risposta, così da fugare i miei dubbi?

Scusate l'insistenza.
[#6] dopo  
Dr. Luigi Mocci
40% attività
8% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2005
Salve,
IO non so che risposte vada cercando. Più di dirle che i suoi sintomi non sono da correlare con una eventuale siero conversione penso non possa farlo nessuno.
SE lei sta a vedere, i malati di AIDS hanno su di sè la maggior parte delle patologie dermatologiche, ma se lei si vuole sentire in colpa ed autoinfliggersi questa sofferenza faccia pure, ma non possiamo andarle dietro e dirle che i suoi sintomi potrebbero far sospettare una siero positività!
Se vuole essere sicuro si faccia il prelievo per HIV ed Epatite C dopodichè si metta il cuore in pace.
Purtroppo non riusciamo ad aiutarla diversamente da quanto non abbiamo già fatto..

Cerchi di stare tranquillo


Un saluto

Mocci
[#7] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Sono andato ieri a fare il test, risultati la prossima settimana.
Mi sono deciso per il mio bene, mentale.

Il fatto e' che pur essendo una persona razionale, non riesco a non collegare con il rapporto a rischio di un anno fa le verruche, la tigna e i pruriti che sento a per il corpo, anche perchè non ho mai avuto problemi dermatologici.

Non riesco poi a ricordare se sia "nata" prima la paranoia del virus, o i pruriti diffusi. Di certo i pruriti li ho da un po'!
Non riesco a capire se sia la mia mente che me li infligge, o se sia il mio corpo che lotta.

Indicativamente, il prurito da HIV quando si manifesta? E' frequente?

La ringrazio INFINITAMENTE per la pazienza

saluti



[#8] dopo  
Utente 146XXX

Iscritto dal 2010
Buondì, chiedo scusa se disturbo ancora.

Sto attendendo i risultati del test, ma non riesco a darmi pace.

Non vado in palestra ne' in piscina (verruche) e il mio cane ed il mio gatto sono sempre gli stessi, anche se escono spesso (tigna). Oltreutto solo io sto soffrendo di questi problemi,in famiglia!

Vorrei capire come posso scollegare questi problemi di pelle dall'Hiv, dato che in 22 anni non ne ho mai sofferto, fino a quest anno!

Grazie