Utente 147XXX
Il 9/02 cado e sbatto fortemente il gomito sinistro.
Il 10/02 in ospedale mi diagnosticano una frattura al capitello radiale sinistro e mi dicono che devo essere operata.
L'11/02 eseguo le analisi del sangue e l'elettrocardiogramma. Non ho le risposte delle analisi del sangue ma quando ho fatto l'elettrocardiogramma mi dissero che ho un'ischemia al cuore, da loro definita "leggera e curabile".
Il cardiologo mi ha detto che a causa di questa ischemia non potrò essere operata in anestesia generale.
Ora mi pongo varie domande.
Prima di tutto, cos'è un'ischemia e da cosa e causata?
E' curabile? Cosa mi consigliate di fare?
Perchè non potrò essere operata? Cosa rischio nel caso venissi operata?
E se al posto di un'anestesia generale che forse, a causa di questa ischemia, non posso eseguire, posso fare l'anestesia solo al gomito o al braccio?
Esiste questa eventualità?
Grazie anticipamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stefano Spina
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
L'ischemia e' definita come la mancanza di sangue in arrivo ad un certo organo (nel suo caso il cuore) e causa in sintesi una inadeguata perfusione del medesimo. Semplificando si puo' arrivare a dire che e' una specie di piccolo infarto, ma spero che non me ne vogliano i cardiologi perche' il discorso e' molto piu' complesso di cosi', e la mia definizione ha soltanto lo scopo di spiegarle in parole molto povere di che argomento stiamo parlando.
La decisione o meno di sottoporla all'intervento chirurgico deve comunque essere presa dall'Anestesista, che valutera' se sara' possibile utilizzare un'anestesia generale (e nel suo caso sembra sia gia' stato deciso di no) oppure una loco-regionale, o magari addirittura una locale.
Cordiali saluti