Utente 149XXX
Buongiorno,
ho 27 anni sono alta 1,68cm e peso 62 kg, è da circa 2 mesi che presento giorni in cui il mio battito arriva anche agli 80/90 al minuto, mentre prima si attestavano sempre sui 65. Premetto che arrivo da una situazione un pò stressante, 2 mesi fa è venuta a mancare mia madre e dopo qualche giorno mi sono svegliata una mattina con dolori alla schiena e al seno e battiti accellerati. Ho smesso di assumere la pillola anticoncezzionale dopo 10 anni di uso continuativo e già al secondo mese presento ritardi nell'arrivo del ciclo.
Il mio dottore dice che i battiti sono nella normalità e il dolore alla schiena e al seno sono dovuti a un problema muscolo scheletrico e che dovrei reiniziare a fare attività fisica, secondo lei ha ragione? Inizialmente mi ha prescritto efferelgan che mi allieva il dolore, ma che se uso per più giorni mi provoca dolore allo stomaco e quidi devo sospenderlo.
Dice che questi dolori e battiti possono dipendere anche dalla sospensione della pillola? Cosa posso assumere d naturale per i battiti e il dolore?
Grazie dottore.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Martino
40% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
le ipotesi formulate dal collega sono più che giuste, i battiti cardiaci vengono considerati nella norma se compresi tra i 60 e i 90 al minuto, una loro diminuizione potrebbe essere fornita dall'utilizzo di valeriana e/o camomilla, ad es.; la sospensione dell'anticoncezionale, poco influenza, in verità, l'attività cardiaca.
Saluti