Utente 139XXX
Salve,
devo fare un intervento in minilaparotomia per rimozione di una ciste ovarica.
Ho concordato l'intervento con l'anestesia spinale ma l'anestesista mi ha detto che comunque devo firmare il consenso anche per quella totale.
Ma è normale?Perchè se lo devo fare con la spinale devo firmare il consenso per entrambe?
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Anna Maria Martin
36% attività
20% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2008
Gentile utente buon giorno, il collega anestesista ha fatto nei suoi confronti una corretta informazione, fase che deve precedere la firma del consenso informato.
Nel consenso all'anestesia esiste la dizione:" consento che l'anestesista possa modificare la procedura anestesiologica e la somministrazione di farmaci a seconda di modificate esigenze peri o intraoperatorie".
Tutto ciò vuol dire che si concorda un tipo di anestesia, ma si possono verificare delle circostanze per cui è necessario fare qualcosa di più o di diverso: per esempio l'anestesia spinale può non "prendere bene"o non essere possibile eseguirla per qualche motivo, oppure lei si può agitare o stancare per il polungarsi dell'intervento, per cui si rende necessaria una somministrazione di farmaci aggiuntivi per farla dormire.
Se non si riesce ad eseguire la spinale perchè lei, pur consensiente, all'atto pratico non la tollera, che si fà non si opera? In questo caso, e mi creda succede, l'anestesista passerebbe ad una A.generale.
Tutto qui, nessun inganno, è solo prevedere e prepararsi a tutto per la sua sicurezza.
Un saluto