Utente 151XXX
Salve a tutti medici del sito, volevo chiedervi cortesemente un consulto perché sono un pò preoccupato per mio padre.

Egli ha 63 anni, è sempre stato sostanzialmente in buona salute eccetto per il peso forma che solo di recente ha un pò ridimensionato. La sua altezza è di circa 180cm e pesa intorno ai 100 kg.

Vi scrivo perché la mia preoccupazione riguarda principalmente il suo sonno. Mio padre soffre di reflusso (credo si chiami così) allo stomaco, in pratica quando mangia fa dei rumori simili al russare. Inoltre quando dorme (per l' appunto) russa in maniera sorprendentemente brusca, tanto che i suoi "improvvisi attacchi" del russo vengono sentiti dall' altra parte della casa (noi abbiamo una casa abbastanza grande, oltre i 130 mq), ed ancora, sempre nel sonno, spesso non respira, restando in apnea con la bocca spalancata per diversi secondi.

Nella sua famiglia ci sono stati casi di diabete, e poco tempo fa anche a lui è stato diagnosticato un principio di diabete che poi ha curato.

Purtroppo però mio padre è un tipo che non vuole sentir parlare di ospedali, analisi o visite, e per questo chiedo consulto a voi.

Dottori vi prego, rispondete a questo mio quesito... Può portare a complicazioni questo suo reflusso allo stomaco e queste sue apnee e riprese di fiato violentissime durante il sonno? O ancora le due cose sono collegate? Cosa potrebbe essere questo suo disturbo? Qualsiasi informazione, vi prego...

Purtroppo come ho già detto, nonostante i consigli da parte mia e di mia madre lui non vuole sentir parlare di visite mediche, e data questa situazione non so davvero cosa fare... Non voglio assolutamente essere invadente o assillante, ma la cosa mi sta molto a cuore... Qualsiasi informazione a riguardo sarebbe una manna dal cielo per me... Vi ringrazio ancora per l' attenzione, e spero rispondiate al più presto...

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Raffaello Brunori
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo, quando ci si trova di fronte ad una persona testarda, è difficile prendere delle decisioni per suo conto. Prima di tutto, è necessario che il suo Papà dimagrisca ancora diversi chili, anche per la glicemia. Le apnee possono dipendere da un rilassamento del palato molle e da una possibile deviazione del setto nasale: tutto cio' comporta una difficoltosa respirazione, russamento ed apnee che, a lungo andare, possono essere nocivi per il cuore. Deve trovare un Medico che in un certo qual modo abbia la stima di Papà e che lo spaventi un po'. Non mi sembra che ci sia altra strada da prendere.Mi complimento con lei per l'affetto e l'attaccamento che nutre per il suo Genitore.