Utente 153XXX
Salve sono un ragazzo che si è operato da ormai un anno alla cisti sacro coccigea...mi sono accorto ultimamente che alla fine della ciccatrice (praticamente sopra l'ano spostato leggermente su di un fianco) si è fomato (non so come spiegare esattamente) un rigonfiamento sottocutaneo simile molto alla cisti che avevo in precedenza. Volevo sapere se questo era un problema e sopratutto se potrebbe essere un'altra cisti riformata in un altro punto. grazie mille per l'attenzione!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Se l'intervento è consistito nella escissione (non incisione per ascesso), la "persistenza" di una cisti sacrococcigea mi sembra evenienza poco probabile, mentra la formazione di una nuova cisti è impossibile. In assenza di altri sintomi (dolore, febbre, arrossamento) penserei ad un granuloma cicatriziale, ma la diagnosi deve inevitabilmente essere confermata da una valutazione dal vivo.