Utente 128XXX
Buongiorno, ho 35 anni,ho subito un trapianto di rene 10 mesi fa e dopo alcuni mesi l'asportazione di entrambi i reni nativi per la presenza di formazioni non chiarite da ecografia e tac (PET total body negativa).Il referto è il seguente:Rene dx: ...nodulo brunastro traslucido diametro max 1,2 cm al polo superiore e nodulo brunastro diam. 1 cm al polo inferiore; diagnosi: duplice neoplasia renale di tipo vascolare morfologicamente compatibile con emangioma (lesione con positività immunoistochimica per fattore VIII, CD34,CD31; egatività per CD10,CKCAM 5.2,CK7,indice proliferativo Ki67 pari al 10-15% circa;parenchima renale perilesionale caratterizzato da glomerusclerosi (15-20%circa),diffuso aumento della cellularità mesangiale,moderata flogosi interstiziale mista con immagini tubulite,sclerosi interstiziale di grado moderato,atrofia tubulare di grado lieve,sclerosi vascolare di grado moderatp/severo. Nel rene sx un'altra formazione si 1,5 cm compatibile con emangioma. Mi hanno detto cnhe sono tumori benigni che potrebbero però degenerare col tempo quindi è stato meglio toglierli; in questi casi non viene eseguita nessuna terapia o controllo particolare dopo l'asportazione?Grazie



[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

si tratta in effetti di tumori benigni il cui potenziale evolutivo verso forme più aggressive è dubbio.

Nel suo caso, visto che comunque i suoi reni nativi non funzionavano più e che non è stato possibile chiarire del tutto la natura delle lesioni viste con gli esami radiologici, è stato più che giusto l'atteggiamento dei suoi medici.

Ora viva tranquilli perchè le lesioni erano benigne e non vi è alcun rischio di recidiva o disseminazione.
[#2] dopo  
Utente 128XXX

Iscritto dal 2009
Grazie delle gentile risposta, seguirò il suo consiglio.