Utente 156XXX
Salve, da circa un mese soffro di ipersensibilità al glande che mi causa eiaculazione precoce e, di conseguenza, problemi di erezione causati dall'ansia della celerità del mio rapporto. I sintomi sono cominciati a presentarsi in seguito ad una infezione al pene le cui cause nè al pronto soccorso nè dal mio dermatologo sono state identificate: in sostanza sono cominciate a comparire sul glande e sulla pelle del pene delle bolle simili a brufoli che scoppiavano con estrema facilità, lasciando piccoli crateri, per poi recidivare ed in pochi giorni si sono moltiplicate fino a comparire addirittura sulla gamba; annesso a queste bolle ho avuto una forte infiammazione delle vie urinarie che non mi permetteva di urinare. La cura che mi è stata data è stata di Ciproxin antibiotico e Aureomicina 3% pomata e nel giro di una settimana sono guarito sia dall'infezione sia dalle bolle che hanno lasciato solo qualche piccola cicatrice. Poi, non so dire se da subito, si è cominciata a verificare questa ipersensibilizzazione che ha praticamente distrutto la mia vita sessuale.

Vorrei chiedervi se l'ipersensibilità possa essere un fatto dovuto a questa infezione o alla pomata usata per curarla e se, a vostro parere, sia transitoria o se vada curata in qualche maniera (ormai è passato più di un mese dall'insorgere del problema di eiaculazione precoce). Inoltre vorrei chiedervi se sia il caso di farmi visitare nuovamente dal dermatologo o se andare da un andrologo/urologo. In seguito all'intervento di varicocele subito a gennaio (con la tecnica della trombizzazione dei vasi) ho come la sensazione di avere perso potenza nell'erezione, ma temo questo sia riconducibile ad una ansia da prestazione dovuta a questo insieme di fattori e al fatto di avere una nuova partner da poco tempo.

Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
impossibile rispondere da qua. Vada dal collega che l' ha curata, ed evntualmente successivamente un andtrologo potrà esserele di aiuto. m