Utente 155XXX
Egr. dott. un vs. cortese giudizio e consiglio perchè mio padre di anni 75 non vuole curarsi.Le ultime analisi piastrine 83.Oggi abbiamo fatto un altro prelievo non so' ancora l'esito.
E.C.G. di oggi: Fibrillazione atriale a sinistra di 80 /Rotazione anteriore del QRS nel piano longitudinale.
Alterazioni aspecifiche del recupero.
ECO di oggi: Ventricolo sinistro di normali dimensioni interne, con spessori parietali ai limiti della norma. NON EVIDENTI DISSINERGIE PARIETALI. Funzione sistolica globale conservata (F.E.= 55%).Settori destri non dilatati. Aortosclerosi con insufficienza valvolare minima associata. Assenza di versamento.

nel 2008
ECG: fIBRILLAZIONE atriale con f.v.media di 80/min. Asse del QRS in equilibrio. Ampi voltaggi nelle precordiali. Anormalie non specifiche di ST/t:
TERAPIA IN ATTO TAREG.80 AL GIORNO E CARDIOASPIRINA
E.C.G. 2009
Bradicardia sinusale don frequenza di 57/min. Asse del qrs in equliubrio.P-R max=0,20 sec. Rotazione abtioraria sull'asse longitudinale. Anomalie non specifiche di st/t.
HOLTER del 2009: rITMO SIN. COST. FREQ.44 e 98 bpm con periodi di bradicardia sinusale fino a 37 alle 3,38. sporadiche extra sopraventr. (101) non ripet.
Sporadiche extraventr. (282)polimorfe (2morfologie) a m.i.a. 576 MSEC NON RIPETITIVE. ASSENZA DI ALTER. DI TIPO ISCHEMICO A CARICO DEL TRATTO ST.T.
Oggi i due diversi medici che hanno effettuato l'eco e e.c.g. avevano due pareri discordanti uno voleva ricoverarlo mentre l'altro ha consigliato un'altro holter e soprattutto per il valore delle piastrine di andare subito dall'ematologo. Mio padre non vuole fare nulla.Non sono sicura di riuscire a fargli fare qualcosa. Ma il ricovero sicuramente no.
Consigliatemi per favore la mia ansia è alle stelle.
Grazie.
Spero di aver scritto tutto chiaramente.
Consigliato HOLTER ma non effettuato, per testardaggine ed ignoranza.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
purtroppo ha omesso la terapia che è stata prescritta a Suo padre, così che è darLe dei consigli è ancora più difficile.
Con tutti i limiti di un consulto a distanza, credo che la situazione cardiologica e soprattutto ematologica di Suo padre vada approfondita con attenzione. Infatti, le cause di una trobocitopenia ("conta piastrine "bassa") possono essere molteplici. A mio parere quindi sarebbe consigliabile un ricovero per poter sottoporre il paziente in tempi rapidi ai vari esami che si rendessero necessari durante l'iter diagnostico.
Cerchi di convincere Suo padre spiegandogli che per eseguire in regime ambulatoriale tutti gli esami che si dovessero rendere necessari, oltre al disagio dei vari spostamenti occorrerebbe tantissimo tempo, mentre un ricovero "diagnostico" si esaurisce in genere in pochi giorni.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
GENT.mo DR. FEDI LA DOTTORERSSA CHE VOLEVA RICOVERARLO HA PRESCRITTO: CLEXANE 8000 UI per 2/di (spero di aver capito bene il nome del medicinale) +
CARDEOR 1,23 1 CP. la mattina + TAREG. 80 1 CP. ORE 20.00.

Mio padre dopo aver fatto una iniezione di clexane nella pancia ha lasciato il pronto soccorso ed ha rifiutato il ricovero.

Parlando con l'altro medico che gli ha effettuato l'eco lui non era daccordo con la cura, per le piastrine basse.
E in via confidenziale mi ha suggerito di fare l'holter e di andare da un ematologo,perchè mio padre probabilmente dovra' prendere il coumadin.

Al momento è molto irritato e non vuole fare nessuna cura.
cosa devo fare?

Grazie per la vs. cortesia.
[#3] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
GENT.mo DR. FEDI LA DOTTORERSSA CHE VOLEVA RICOVERARLO HA PRESCRITTO: CLEXANE 8000 UI per 2/di (spero di aver capito bene il nome del medicinale) +
CARDEOR 1,23 1 CP. la mattina + TAREG. 80 1 CP. ORE 20.00.

Mio padre dopo aver fatto una iniezione di clexane nella pancia ha lasciato il pronto soccorso ed ha rifiutato il ricovero.

Parlando con l'altro medico che gli ha effettuato l'eco lui non era daccordo con la cura, per le piastrine basse.
E in via confidenziale mi ha suggerito di fare l'holter e di andare da un ematologo,perchè mio padre probabilmente dovra' prendere il coumadin.

Al momento è molto irritato e non vuole fare nessuna cura.
cosa devo fare?

Grazie per la vs. cortesia.

In tutto questo abbiamo un medico curante che è una schiappa. Dopo aver letto l'holter del 2009 mi aveva suggerito di andare subito dal cardiologo perchè era patologico.
[#4] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,
purtroppo devo ripetere il mio consiglio di far ricoverare Suo padre, tanto più perchè rifiuta le cure. E' certamente una situazione da non sottovalutare, nè bisogna aspettare le inevitabili complicazioni per potervi porre rimedio.
Infine, se il Suo giudizio verso il medico di famiglia è quello che ha espresso, Le consiglio di sceglierne al più presto un altro: la fiducia deve essere il primo motivo nella scelta del curante.
Cordiali saluti
[#5] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
EGR. DR. FEDI UNA BUONA NOTIZIA OGGI HO RITIRATO L'ESITO DEGLI ESAMI E LE PIASTRINE SONO NORMALI 185.
PER IL RESTO METTERO' TUTTA LA MIA FORZA DI PERSUASIONE.

ADESSO POSSO CONVINCERLO A FARE SOLO L'HOLTER E POI UNA CONSULENZA CARDIOLOGICA?

LA RINGRAZIO PER IL SUO CONSIGLIO.

[#6] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Sarebbe almeno un primo passo per evidenziare la causa dell'aritmia, e Le consiglio di farlo con sollecitudine, ma è fondamentale la volontà consapevole del paziente di sottoporsi ad accertamenti e cure.
Cordiali saluti
[#7] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la sua cortesia, Le farò sapere