Utente 155XXX
Gentili dottori,
ho appurato che il mio pene funziona perfettamente dal punto di vista organico, il mio unico problema è legato all'eccitabilità mentale e alla libido che sono presupposti fondamentali per scatenare l'erezione. Le mie analisi ormonali sono nella norma, volevo sapere se esistono cure farmacologiche (anche naturali) per accrescere la mia eccitabilità?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
intasnto servirebbe una diagnsoi precisa del suo problema, che vi sono alterazioni prostiche croniche che possono dare quel problema. Poi we è psicogeno i risultai delle terapie farmacologiche a 21 anni sono nulli, meglio uno psicologo. Ma prima faccia la diagnosi.
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno,
volevo precisare che ho già effettuato una visita andrologica che ha escluso qualsiasi problematica fisica, inoltre ho consultato anche un sessuologo e dato che a livello ormonale e fisico sono a posto mi chiedevo solo se esistesse qualche farmaco indicato per aumentare la mia eccitabilità e il mio desiderio sessuale che da troppo tempo è assente.
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
meglio sarebbe stato dire tutto questo prima, comunque vale quanto detto.
[#4] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
D'accordo, allora mi tolga gentilmente una curiosità. Il desiderio sessuale parte dalla testa e da li sale l'eccitazione che conseguentemente scatena l'erezione. E' giusto quel che dico? Se cosi fosse, come posso io entrare in questo stato mentale e cosa devo evitare perchè ciò accada?
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
"D'accordo, allora mi tolga gentilmente una curiosità"
Eviti simili toni polemici, che siamo professionisti qua a risponderle gratis et amore dei. Quindi cominci con un "grazie".
La cosa va risolta con psicoterapia e non può essere risolta con due parole on-line.
[#6] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile ragazzo,
quando si parla di sessualità si parla di tre fasi fondamentali e soprattutto consequenziali: la fase del desiderio, la fase dell'eccitazione e la fase dell'orgasmo.
Il suo disturbo, da quello che lei scrive sembra essere legato ad una problematica legata alla fase dell'eccitazione o ad un'ipo evoluzione dell'immaginario erotico, però potrebbe essere da copertura ad altre disfunzioni sessuali pregresse.
Come saggiamente suggerito dal Dr.Cavallini, dovrebbe effettuare una psicoterapia, magari con un sessuaologo clinico, che sia anche psicoterapeuta, con cui fare prima di tutto diagnosi e, poi proseguire con il precorso psicoterapico.
Non esiste alcun farmaco per il desiderio.
Auguri.








www.valeriarandone.it
[#7] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Grazie della solidarietà Valeria, vediamo se riusciamo ad indirizzarlo, con le buone o le cattive.
[#8] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Gentili dottori,
non volevo creare nessuna polemica. Non c'era alcun tono ironico nella mia affermazione anche perchè non sono proprio in una situazione per cui poter ridere. Mi scuso se ho dato questa impressione e sono molto grato delle vostre indicazioni su cui fare affidamento.
Dott.ssa Randone, quale tipo di psicoterapia mi consiglia? Col sessuologo abbiam utilizzato la terapia sessuologica che mi ha aiutato a capire che il mio pene funziona alla perfezione, ma non mi ha di certo aiutato a far tornare il desiderio sessuale e l'eccitazione. Io non scappo da una situazione sessuale anzi, solo quando mi ci trovo, se non vengo stimolato in maniera corporea non mi sento eccitato dunque e non si scatena l'erezione. Spero di esser stato chiaro.

Grazie di cuore
[#9] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Le suggerisco una psicoterapia, che sia strategica o ad orientamento analitico( che io preferisco), non importa, l'importante che sia effettuata da clinici competenti e che lei non molli alle prime fatiche e difficoltà.
I tempi della psiche sono più lunghi di quelli corporei.
Auguri
[#10] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille per l'aiuto. Ultimo dubbio: con questo tipo di psicoterapia otterrò dei miglioramente graduali? Risolverò il mio problema?
[#11] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Nel tempo, molto lentamente