Utente 762XXX
sintomi: livido sotto ginochio, dolore e senzo di scostamento delle vene- le vene che cambiano percorso che si muovono?, fuoriuscita capilare, viola chiaro lieve, dolori piutosto intorno alle vene--- per circa 4-5 giorni dopo aver bagnato il pide destro nell'acqua freda contenete anticalcare e candegina (lavando doccia per circa 5-10 minuti) stando dentro ho aspirato anche i residui dei spruzzi nell'aria, dopo
ho fato
esame ecocolordoppler vascolare
risultato
Circolo profondo pervio, comprimibile e privo di iperecogenicità endoluminali, con flusso normalmente modulato con gli attidel respiro e le manovre compressive
Circolo superficiale safenico con incontinenza valvolare nei teritori all'origine
Continenti le crosse
Non segni diretti o indiretti di TVP E TVS in atto
si esplora anche il circolo arterioso degli arti inferiori che risulta normale.
diagnosi: insuficenza venosa e fragilita capilare
terapia ARVENUM 500mg 2x 2 mesi
in tre giorni sucesivi sintomi si sono spostati anche sulla mano destra con un dolore quasi permanente sullinguine, stesi sintomi -- di vene che si muovono da ieri 14 maggio anche sulla mano sinistra ma sporadiche 2-3 in tutto e 2-3 volte sulla gamba destra
Che sucede l'esame non sembra cativo? quali sono conseqienze di una rottura capilare permanente
p.s.machie sulla coscia sinistra intorno una vena -sopra ginochio-latto sinistra- a distanza di 2cm una dall'altra tre in fila, ringrazio anticipatamente

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
gentile utente,

i limiti di una consulenza a distanza spero le siano noti, in aggiunta viene descritto l'esame che lei riporta.

in base a quell'esame non sembrerebbe esserci un problema legato ai grossi tronchi venosi sia superficiali (safena) che profondi (femorale).

viceversa sembrerebbe un problema legato ai capillari.

non ci sono problemi per quanto riguarda la sua ultima domanda (quali sono conseqienze di una rottura capilare permanente).

potrebbe comunque sottoporsi ad una visita specialistica angiologica durante la quale il collega potrebbe proporle eventuali ulteriori accertamenti e soluzioni terapeutiche.

cordiali saluti

buona domenica