Utente 159XXX
Buongiorno a tutti

Ho 32 anni e due giorni fa sono stato operato di ernia inguino-scrotale.

La mia ernia aveva assunto dimensioni molto notevoli, quanto un mandarino.

Dopo due giorni noto che le dimensioni dello scroto sono aumentate rispetto alle prime ore dopo l'intervento. Al momento direi che lo scroto ha assunto quasi la stessa dimensione che aveva prima dell'intervento.

Premesso che non sento dolori e che non c'è ematoma visibile, chiedo se questo debba essere motivo per chiedere una visita al chirurgo prima dell'appuntamento per levare i punti.

Inoltre non ho ancora defecato e mi sembra che togliendo gli slip lo scroto possa aumentare ancora.


Grazie

G.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Un certo grado di edema dello scroto in assenza di altri sintomi (dolore, febbre) rientra nei limiti di un decorso post-operatorio consueto.
Comprenderà in ogni caso la impossibilità di fornire con certezza valutazioni rassicuranti a distanza, per cui un controllo de visu è raccomandabile.
[#2] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
nonostante un modesto edema scrotale possa essere "normale" dopo un intervento di ernioplastica inguinale, penso che un controllo diretto sia la cosa più opportuna da consigliarle.

Cordiali saluti
[#3] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per le risposte.

A due settimane dall'operazione il gonfiore è diminuito parecchio. Resta una parte un po' solida all'interno e il testicolo è poco mobile ed in una posizione un po' defilata rispetto all'altro. Il chirurgo che mi ha tolto i punti non ha dato importanza.

Secondo voi quando dovrebbe tornare alla normalità?

Grazie
[#4] dopo  
Dr. Francesco Nardacchione
32% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 52
Iscritto dal 2006
Gentile signore
i tempi di recupero sono estremamente variabili e dipendono da numerosi fattori, potendo variare da pochi giorni ad alcune settimane. Se il collega che l'ha operata non ha ritenuto di dare importanza alla parte solida ed al testicolo poco mobile è perchè, probabilmente, la parte solida corrisponde alla parte più interna della sutura ed il testicolo è poco mobile perchè per isolare il sacco erniario dal funicolo è necessario sezionare il muscolo cremastere posizionato intorno al funicolo spermatico. Tale sezione non comporta alterazioni nel funzionamento del testicolo stesso ai fini riproduttivi.

Cordiali saluti