Utente 109XXX
Ho 55 anni con quasi 40 contributi lavoro e ho sempre fatto il meccanico motorista, prima riparavo camion poi automobili. da 4 mesi sono in malattia perchè non riesco a lavorare. ho fatto RM con esito:
R.M. SPALLA DX
L’ESAMERM è STATO ESEGUITO IN CONDIZIONI BASALI.
È PRESENTE UNA LESIONE FOCALE A TUTTO SPESSORE INSERZIONALE DEL III ANTERIORE DEL TENDINE SOVRASPINOSO ASSOCIATA A MINIMA RETRAZIONE DEL MONCONE TENDINEO. SI ASSOCIA LESIONE PARZIALE INSERZIONALE DEL III CRANIALE DEL TENDINE SOTTOSCAPOLARE CON ASSOTIGLIAMENTO DELLA RESTANTE COMPONENTE TENDINEA. REGOLARE IL TENDINE SOTTOSPINOSO. MODESTA RIDUZIONE DEL TROFISMO MUSCOLARE DEL SOTTOSCAPOLARE. REGOLARE IL TROFISMO DEI RESTANTI VENTRI TENDINEI ESAMINATI. PRESENZA DI PICCOLE FORMAZIONI GEODICHE SOTTOCORTICALI IN CORRISPONDENZA DELLA TESTA OMERALE . è PRESENTE DISTENSIONE FLUIDA DI SIGNIFICATO TENOSINOVITICO A CARICO DELLA GUAINA DEL TENDINE DEL CAPO LUNGO DEL BICIPITE OMERALE CHE APPARE IN SEDE. MODESTE MANIFESTAZIONI ARTROSICHE IN SEDE ACROMION-CLAVEARE. REGOLARMENTE INSERITO IL CERCINE GLENOIDEO. MINIMO VERSAMENTO ARTICOLARE ASSOCIATO A DISTENSIONE FLUIDA DELLA BORSA SUBACROMION-DELTOIDE.

RM SPALLA SX
L’ESAMERM è STATO ESEGUITO IN CONDIZIONI BASALI.
È PRESENTE UNA LESIONE FOCALE A TUTTO SPESSORE INSERZIONALE DEL III ANTERIORE DEL TENDINE SOVRASPINOSO CON MINIMA RETRAZIONE DEL MONCONE TENDINEO. REGOLARE CONTINUITà DEI TENDINI SOTTOSCAPOLARE E SOTTOSPINOSO. CONSERVATO IL TROFISMO DEI VENTRI MUSCOLARI. REGOLARMENTE INSERITO IL CERCINE GLENOIDEO. DISTENSIONE FLUIDA DI SIGNIFICATO TENOSINOVITICO A CARICO DELLA GUAINA DEL TENDINE DEL CAPO LUNGO DEL BICIPITE OMERALE CHE APPARE IN SEDE. MODESTE MANIFESTAZIONI ARTROSICHE IN SEDE ACROMION-CLAVEARE CON OBLITERAZIONE DEL PIANO DI SCORRIMENTO ADIPOSO SOTTOCROMIALE. DISCRETO VERSAMENTO ASSOCIATO A MINIMA DISTENSIONE FLUIDA DELLA BORSA SUBACROMION-DELTOIDE.
Mi è stato consigliato di fare domanda di malattia professionale, per poter eventualmente coprire il periodo di malattia che mi rimane per non superare il periodo di comporto e non essere licenziato e andare così in pensione a gennaio.
Chiedo se è fattibile e a cosa corrisponde il mio problema sulle tabelle dell' inail per le malattie professionali? Quale medico deve certificare per la presentazione della domanda? il medico di base mi dice che lui non puo dichiarare che il mio male è dovuto al mio lavoro. Ringrazio della risposta anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia
28% attività
8% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Il riconoscimento delle malattie professionali di tipo osteoarticolare non è semplice ma è possibile. Le suggerisco di rivolgersi ad un Patronato con la documentazione. E' importante poter documentare tutte le mansioni svolte nel corso degli anni.