Utente 757XXX

Egr. Dr,

un signore di 40 anni, vincitore di concorso (infermiere ), deve sottoporsi a giorni a visita medica pre assunzione. Il signore è affetto da cardiomiopatia dilatativa (probabilmente congenita) in fase iniziale e stabile nel tempo anzi migliorata( scoperta da oltre 10 anni fa per caso e senza mai avere nessun sintomo associato alla patologia.
Cura del caso: dilatrend da 6,25 due volte al dì ).

Il signore non vorrebbe dichiarare tale patologia alla visita medica, in quanto teme che tale patologia possa influenzare il datore di lavoro nell’assunzione e non passare il periodo di prova di 6 mesi.

Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

24% attività
4% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2012
Buon giorno,
la situazione sanitaria descritta al momento non sembra comportare Inidoneità o limitazioni per l'attività di infermiere.
E' tuttavia una patologia seria, in genere evolutiva, che con il tempo potrà certo dare qualche problema anche per il alvoro, e quindi il medico competente ne dovrà tener conto se non ora nelle visite successive.
D'altra parte negare l'esistenza della malattia potrebbe mettere in futuro il lavoratore in una situazione molto spiacevole, essendo per legge obbligato a fornire le informazioni necessarie a definire il suo stato di salute. Essendo la malattia congenita è praticamente impossibile sostenere di non esserne a conoscenza al momento dell'assunzione.
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli

[#2] dopo  
Utente 757XXX

Chiedo scusa Dr, Boschiroli se la ringrazio con notevole ritardo. Purtroppo vivo un momento molto delicato a causa di alcune patologie croniche.