Utente 239XXX
Sono un ragazzo di 35 anni. A 18 anni scopro di
essere affetto da ipogonadismo ipogonadotropo.
Ho iniziato in quel periodo una cura ormonale, con follicolostimolanti.
Ho raggiunto la fertilità ma non con ottimi livelli. Nel corso degli anni ho
continuato la terapia, interrompendola per diversi anni.
Ad oggi riesco a raggiungere i 15 milioni di spermatozooi di concentrazione
per ml, ma la motilità e la morfologia è davvero pessima. Per cui un concepimento naturale è impossibile.
Attualmente faccio 3 fiale alla settimana di Fostimon 75 e 2 di Gonasi 2000.
Vengo al dunque, vorrei fare qualche domanda:
1) E' possibile indagare sulle cause dell'ipogonadismo? (Ho fatto nel 1993
una risonanza magnetica che non ha evidenziato nulla)
2) Ci sono scoperte recenti che migliorano la cura dell'ipogonadismo? O è
rimasto tutto come dal 1993?
3) Esistono delle correlazioni tra ipogonadismo ed eiaculazione precoce?
Purtroppo soffro anche di EP!!!
Grazie mille!
Saluti.
Andrea

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
nei casi con RMN negativa come il suo ipogonadismo ipogonadotropo deipende da un qalterato sviluppo delle zone cerebrali vicine alla ipofisi, quindi non è possibile fare nulla di più di quanto sta facendo. L' eiaculazione precoce non c' entra nulla con Ipogonadismo e terapia correlata. Meglio comnsulto da collega in diretta.