Utente 159XXX
Gentilissimi dottori,
Vi espongo il mio problema.
Ho 32 anni, in passato non ho mai avuto problemi di erezione e un desiderio sessuale molto forte.
Da circa 4 mesi, dopo una storia di 5 anni finita che mi ha segnato profondamente e un periodo di stress e di insoddisfazione lavorativa, lamento
problemi di erezione.
Dopo la storia di 5 anni con la mia ex, adesso sto frequentando un'altra ragazza da pochi mesi e saltuariamente perdo l'erezione durante il rapporto. Non è sempre problematico, ci sono alti, anzi altissimi
(a volte abbiamo piu' rapporti consecutivi), ma anche bassi, a volte perdo proprio l'erezione sul piu' bello.
Il problema di erezione è presente anche nella masturbazione, inizialmente, ma in genere riesco sempre a raggiungere l'orgasmo a pene eretto.
Altra cosa che mi preoccupa abbastanza e' che se ne sembra andata del tutto anche l'eccitazione tramite stimoli visivi.
Una cosa che mi rincuora invece... mi sono accorto di avere sia erezioni notturne che mattutine, tutte e due molto forti.
Pensando ad un problema di tipo psicologico, sto andando da uno psicologo cognitivo-corpontamentale, perchè secondo me si è "bloccato qualcosa"
quando è stata chiusa la storia con la mia ex ragazza.
Vi ringrazio anticipamente per le vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

penso che sia sulla strada giusta .

Poi, se posso darle un ulteriore consiglio, programmi anche un controllo in diretta con un esperto andrologo.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Grazie per la risposta dottore.
Aggiungo una domanda, lei trova, se ne ha esperienza passata intendo, che l'agopuntura, possa aiutare in questi casi ?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Non è una indicazione mirata ma sicuramente male non fà sull'"equilibrio generale" di una persona con problemi anche particolari.

Detto questo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html .
[#4] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Desideravo aggiornarvi sul mio caso...
La cosa veramente strana è che tutto sembra normale, solo con la mia attuale ragazza, non ho particolari problemi nell'eccitazione, ad avere erezioni forti e rapporti sessuali soffisfacenti...
Mentre al di fuori, anche nella masturbazione, lamento un po' di problemi e soprattutto ripeto gli stimoli visivi non mi eccitano tanto.
Sto continuando anche ad andare dallo psicoterapeuta.
Ho cominciato anche le sedute di agopuntura e devo dire che dopo ogni seduta mi sento molto piu' rilassato, forse sono ancora poche per vedere dei risultati, sono appena alla terza.
Sono abbastanza preoccupato, ho paura che l'autosuggestione mi stia giocando un brutto scherzo.
Ancora non ho fatto la visita andrologica, se il problema persiste, sicuramente finito di lavorare ne programmero' una nella mia città natale, Firenze.
Ma teoricamente parlando, se le erezioni notturne - mattutine ci sono e riesco a mantenere un'ottima erezione durante il rapporto con la mia ragazza, il problema dovrebbe essere di ordine psicologico giusto ?
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Le sue osservazioni sembrano corrette ma non cerchi di farsi da solo una diagnosi.

Se il problema permane bisogna sentire in diretta un esperto andrologo.
[#6] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Desideravo aggiornarvi sulla mia situazione.
Dopo 10 sedute di psicoterapia e 15 sedute di agopuntura sembra che effettivamente si sia "sbloccato" qualcosa, sto recuperando l'eccitazione da stimoli visivi e cmq vedo un netto miglioramento.
Le erezioni notturne e mattutine ci sono e sono forti.
La domanda e': dopo che un uomo ha avuto questi problemi, come fa a non pensarci piu' e a non ricaderci ?
Perchè il meccanismo mentale che si instaura in un problema del genere è un circolo vizioso...
Grazie mille per il vostro consulto, è veramente prezioso.
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se il "circuito vizioso" permane generalmente è consigliata una valutazione clinica con un esperto psicoterapeuta.
[#8] dopo  
Utente 159XXX

Iscritto dal 2010
Desideravo aggiornarvi sulla situazione.
Ultimamente le cose vanno meglio, sono sempre riuscito ad avere rapporti soddisfacenti con la mia attuale ragazza.
Le erezioni notturne ci sono e sono forti.
L'eccitazione tramite stimoli visivi a volte c'è a volte no.
Vorrei tuttavia fare una visita andrologica, per stare sicuro, perchè lo ammetto sono anche un po' ipocondriaco di mio e a forza di leggere su Internet mi sono probabilmente anche impressionato piu' del dovuto.
In questo momento sono a Firenze, il problema è che tra poco meno di due settimane mi dovro' trasferire a Bruxelles per lavoro e ci staro' per nove mesi.
E non credo in due settimane di riuscire a fissare un appuntamento a Firenze.
Non è che potete consigliarmi o conoscete, strutture dove rivolgermi a Bruxelles ?
Grazie in anticipo.
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Provi all'Université libre de Bruxelles (ULB) che ha una Dipartimento di Andrologia di altissimo livello.