Utente 155XXX
Signora di 62 anni,situazione globale: da 3 anni cura per depressione con:CIMBALTA 6o mg. e Xanax 0,25mg; Artrite: a periodi alterni:ASACOL 400mg,MEDROL 0,4mg. Ho calcoli biliari, gastrite, inizio reflusso, diverticoli.Metà gennaio 2010 dopo caduta: trobo profondo gamba sin. destra:esiti pregressi TVP. Da medico base fatta: SELEPARINA 15gg, da 0.6mg, 15gg. da o.4mg, 15gg, da o,3mg.Il 02/02/2010 rifatto ecodopler venoso: gamba sin. iniziale ricanalizzazione e destra non tisultava TVP.A META' MARZO TERMINE CURA. Il 04/04/2010:forte dolore davanti sotto scapola destra e corrispondente dietro: il 06/04/2010 rx Torace: addensamento a placca (panico totale), stesso giorno, di mia scelta TAC TORACICA: STATO INFIAMMATORIO. Medico base dava: LEVOXACIN 500 MG, 1 CO. AL DI'. ECOGRAFIA EPATICA: nella norma. il Pneumologo diagnostica: focolaio polmonite, aggiunto ad antibiotico ROCEFIN 1 fiala x 8gg.
Chiusa in casa e ferma per 20gg, che si aggingevano ai 30gg, di fermo totale per gambe.Il 05/05/2010 RX controllo: pneumologo diagnoticava: guarigione, e controllo rx per i primi di luglio; analisi sangue: GOT: 46, GPT: 52, consiglio di ripeterle 1 volta la meese.Il 28/o5/2010: GOT: 21,GPT:22, emocromo normale, FIBRINOGENO: metodo fotometrico PT: 415 (180-400), metodo coagulatico sec. Clauss : 500 (180-400); PROTEINA S Coagulativa: > 150 (routine Sup. a 70; Resistenza alla PC attivata: 1.0; LUPUS ANITICOUG. SU PASMA INTERO: 1.04 (routine: inf. a 1.2). Ab ANTICITRULLINA: > 3200.0 (ROUTINE >50). ERO SERENA,tolto anche past. CIMBALTA dopo cumincazione allo specialista. il 04/06/2010 andata da Angiologo, mi ha fatto ecodopler venoso, conclusione: Gambec sin. guarita, gamba destra ancora impegnata al 50%, cura: CUMADIN per 6 mesi e gambaletti alle gambe; ipotizzava anche che probabilmente non era stata polmonite ma un embolo. Ad iniziare dai gg. successivi che non ho preso più CIMBALTA, di notte ho avuto mal di stomaco e una continua flautolenza che mi svegliava.Il 01/06/2010 ecografia epatica: tutto normale. Il 08/06/2010,andata in ospedale per dolori pancia e stomaco: fatto nuovamente Ecografia epatica, esami del sangue, emocromo norm. ESAMI FEGATO TUTTI ALTERATI ,al pronto soccorso dicevano: dovuti a colica. Cura: NEXIUM 20 mg. al mattino, DEURSIL 450mg. alla sera. IERI ANDATA DA SPECIALISTA REUMATOLOGO, che mi riconfermava che l'Artrite che ho non é reumatoide, mi riconsigliava di riprendere Asacol 3 volte al giorno e Medrol da 4mg i past. al di'; per tenere sottocontrollo lo stato infiammatorio e fra sei mesi al termine del Cumadin, andare a vedere da cosa si formano questi trombi; nel frattempo tenere con la ripresa della cura artitica sotto controllo l'infiammazione.mA L'Ab Anticitrullina così alle stelle cosa vuol dire? Ho terribilmente paura. Le medicine per l'artrite si possono prendere con terapia di Cumadina? AVRO' QUALCHE MALATTIA GRAVE?Le chiedo cortesemente di aiutarmi, sono veramente preoccupata. Attendo cortese urgente risposta.Cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Signora il suo quadro è molto complesso e necessita di più specialisti; per quanto riguarda il fegato probabilmente proprio la presenza di calcoli biliari può essere alla base delle coliche avute, riguardo gli anticorpi anti citrullina questi ad alto titolo sono indicativi di artrite reumatoide quindi deve cheiedere al reumatologo perchè tende ad escluderla. Riguardo i problemi angiologici segua le indicazioni del suo angiologo e , cmq, la terapia è quella che sta facendo con Coumadin. Questo è quanto le posso dire sotto il versante ematologico